ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia, ripartono gli affari. Al Forum economico tornano gli investitori stranieri

Di euronews
Russia, ripartono gli affari. Al Forum economico tornano gli investitori stranieri
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di incontri e tavole rotonde, ma soprattutto tanti affari e contratti commerciali. Il Forum economico internazionale di San Pietroburgo ha riportato l'economia al centro delle discussioni, dopo che tutti i settori produttivi hanno sofferto per la pandemia. Solo col Qatar, paese ospite ufficiale, la Russia ha firmato più di 65 accordi in vari campi, dall'agricoltura alla tecnologia.

"Le nostre relazioni sono iniziate molti anni fa e abbiamo registrato l'aumento del 50 per cento del volume degli scambi. Con questo incontro i rapporti tra Russia e Qatar si perfezionano. Abbiamo avviato oltre 200 intese bilaterali tra le nostre due nazioni", dice Saleh bin Majid Al-Khulaifi, collaboratore del ministro per il Commercio estero di Doha.

Il presidente russo Vladimir Putin intervenuto al Forum di persona, ha sottolineato la presenza maggioritaria di manager statunitensi, aggiungendo che nonostante le sanzioni Usa, e i problemi con i visti, gli statunitensi che fanno affari in Russia rimangono ottimisti.

Daniel A. Russell, presidente e amministratore delegato del consiglio d'affari USA-Russia: "Le relazioni tra Russia e Usa continueranno ad essere un mix scomodo di competizione e cooperazione, ma penso che continuerà a essere possibile tenere rapporti diretti"

Galina Polonskaya: "Uno studio che è stato presentato qui al Forum mostra che gli investimenti diretti esteri in Russia sono diminuiti di molto a causa della pandemia, e la Russia vuole cambiare il dato. Le imprese straniere presenti dicono di intravvedere molte opportunità e sperano che il contesto politico non sia d'ostacolo".

Simone Mori, responsabile per l'Europa del gruppo Enel: "Siamo il più grande operatore al mondo nelle energie rinnovabili e crediamo che la Russia abbia un incredibile potenziale non sfruttato in questo settore, mentre noi abbiamo un'ambizione crescente. Sono consapevole delle enormi risorse naturali di questo paese, che è il paese dell'energia. E non è solo energia che si trova nel sottosuolo, ma energia che arriva dal vento e dal sole. Siamo ottimisti sul fatto che investire in questo settore in Russia apra grandi opportunità per le aziende occidentali".

Secondo uno studio diffuso in occasione del Forum, nel 2020, al culmine della pandemia, la Germania era l'investitore estero più attivo in Russia, seguita da Stati Uniti e Cina.