Moto, Mugello: il 19enne Dupasquier non ce l'ha fatta

Minuto di silenzio in omaggio a Jason Dupasquier, prima della partenza del Gran Premio d'Italia di MotoGP all'autodromo del Mugello
Minuto di silenzio in omaggio a Jason Dupasquier, prima della partenza del Gran Premio d'Italia di MotoGP all'autodromo del Mugello Diritti d'autore Tiziana FABI / AFP
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il pilota svizzero era stato vittima di una gravissimo incidente sul circuito toscano, sabato durante le qualifiche

PUBBLICITÀ

Jason Dupasquier non ce l'ha fatta. Il 19enne svizzero, pilota di Moto3 con il team Prüstel, è morto questa domenica mattina all'ospedale Careggi di Firenze, dove era stato ricoverato sabato dopo il grave incidente durante le qualifiche al Mugello.

È stato l'account ufficiale della MotoGP a darne l'annuncio: "Siamo profondamente rattristati nel comunicare la perdita di Jason Dupasquier. A nome di tutta la famiglia della MotoGP, inviamo il nostro affetto al suo team, alla sua famiglia e ai suoi cari. Ci mancherai moltissimo, guida in pace", si legge nel tweet.

Dupasquier, figlio di un ex pilota di motocross, durante il Q1 della Moto3 ha perso il controllo della sua Ktm all'uscita dell'Arrabbiata 2, cadendo sull'asfalto e facendosi travolgere da altri due piloti che sopraggiungevano. Soccorso in pista, i medici gli hanno praticato un drenaggio per stabilizzarne le condizioni, apparse subito gravissime. Elitrasportato a Firenze, è stato operato durante la notte al torace per frenare un'emorragia. Ma a preoccupare erano soprattutto le gravi lesioni cerebrali subite, irreversibili.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Scattano le indagini per le cause del disastro del bus a Mestre

Funerali di Benedetto XVI. 50.000 in piazza San Pietro: "Santo subito"

Benedetto XVI: da oggi fino a mercoledì salma esposta per l'ultimo saluto dei fedeli