ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Unione Europea contro Astrazeneca di fronte a un tribunale belga

euronews_icons_loading
File EU Commission versus AstraZeneca
File EU Commission versus AstraZeneca   -   Diritti d'autore  KENZO TRIBOUILLARD/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Unione Europea e AstraZeneca si fronteggiano davanti a un tribunale belga.

La disputa legale arriva dopo che il blocco ha citato in giudizio il produttore di farmaci il mese scorso, accusandolo di non rispettare il loro contratto sul vaccino e di favorire il Regno Unito rispetto all'Unione Europea.

Bruxelles chiede dieci milioni di euro di danni piu' una penalità pari a dieci euro per ogni giorno di ritardo per ogni dose non consegnata.

Entro la fine di giugno erano previste 300 milioni di dosi AstraZeneca. Ma solo un terzo sono state consegnate agli Stati membri.

Il team legale europeo invoca l'urgenza della pandemia e invita il giudice a costringere la società farmaceutica a fornire le dosi pattuite.

Geert Van Calster, professore di diritto dell'UE, KU Leuven University: "Si giudicherà l'urgenza delle misure richieste rispetto al contratto stesso. Un elemento centrale in quell'analisi sarebbe l'argomentazione della commissione: piuttosto che dover imbarcarsi in una procedura sul merito e aspettare anni prima di arrivare a sentenza analizzando il contratto, ci sarebbe un semplice rimedio a questa controversia. Ovvero che l'altra parte fornisca i vaccini promessi. Ed è sulla base di questo che il giudice valuterà l'urgenza".

AstraZeneca sostiene che il contratto è stato rispettato e che l'azieda ha fatto del suo meglio per garantire la consegna.

La società potrebbe anche affermare che problemi di produzione, così come altri obblighi contrattuali, hanno rallentato il processo, secondo questo esperto legale: "La possibilità o meno per AstraZeneca di fornire questi vaccini dipende, ovviamente, dagli impegni contrattuali. Dobbiamo dimenticare che la commissione agisce in nome degli stati membri, dovrà dimostrare che esiste questa possibilità e quindi Astrazeneca dovrebbe rispettare contratti e impegni di cui non è parte. E questo è un elemento difficile in questa particolare procedura, perché probabilmente obbligherebbe il giudice a considerare anche il contenuto di altri contratti. E il giudice può o meno avere accesso a questi contratti".

Una decisione è attesa fra le due e le quattro settimane e in seguito può essere presentato ricorso.