ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Sole e i suoi fratelli. Il rivoluzionario studio dell'astronomo russo Igor Izmailov

euronews_icons_loading
Sun's sister
Sun's sister   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

È noto che le stelle nascono dal collasso di una gigantesca nube di gas e polveri. Ma da recedente studio russo è emerso che potrebbero formarsi in cluster, il che significa che il Sole potrebbe avere migliaia di fratelli e sorelle.

Ad affermarlo l’astronomo Igor Izmailov che lavora presso l'Osservatorio Pulkovo di San Pietroburgo. La sua teoria si basa anche sullo studio di ricerche e documenti centenari. Come le immagini scattate da un telescopio rifrattore degli anni '40 pensato come dono da parte di Adolf Hitler a Benito Mussolini grande collezionista di questi strumenti per studiare i misteri del cielo e dell’universo.

Secondo lo studio di Igor Izmailov, pubblicato all'inizio del 2020, le stelle binarie hanno spesso un piano orbitale allungato piuttosto che circolare. “Da questo studio emerge che anche il sole è nato in questo ammasso aperto, parte di un grande gruppo di stelle, di diverse migliaia di stelle, e da qualche parte intorno devono essere formazioni simili. Il sistema solare ha iniziato a formarsi circa 4 miliardi e mezzo di anni fa da una nube fredda di polveri e gas (detta 'nebulosa solare'). Ma in questo cluster aperto potrebbe contenere formazioni simili inglobati in un cerchio attorno al centro della galassia ".

Gli astronomi di mezzo mondo ora stanno valutando ulteriori dati e pubblicazioni. I risultati saranno resi noti il prossimo anno. Intanto dal 2003 ad oggi sono state osservate un numero maggiore di stelle rispetto agli anni precedenti. Chissà se ci sarà una rivoluzione nel nostro cielo.