ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Una Cuba senza i Castro: dimissioni epocali nel momento più difficile

euronews_icons_loading
Una Cuba senza i Castro: dimissioni epocali nel momento più difficile
Diritti d'autore  Ismael Francisco/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Una Cuba senza i Castro. La svolta epocale è arrivata questo venerdì, quando Raul ha annunciato le sue dimissioni dal Partito comunista cubano, ponendo fine a un'era di leadership che ha avuto inizio con suo fratello Fidel nella Rivoluzione del '59.

L'89enne Castro ha dato l'annuncio all'apertura dell'ottavo congresso del Partito, ancora oggi l'unico autorizzato a operare sull'isola

."Per quanto mi riguarda - ha detto Castro - il mio compito di primo segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba si conclude con la soddisfazione di averlo adempiuto e la fiducia nel futuro della patria".

"Finché vivrò, sarò pronto con il piede sulla staffa a difendere il paese, la rivoluzione e il socialismo con più forza che mai. Gridiamo Viva la Cuba libera, Viva Fidel, Patria o morte".

Momento cruciale

Le dimissioni arrivano in un momento difficile , che sull'isola lascia molti in ansia riguardo al futuro.

La pandemia, le dolorose riforme finanziarie e le restrizioni imposte dall'amministrazione Trump hanno messo a dura prova l'economia cubana, che si è ridotta dell'11% l'anno scorso a causa del crollo del turismo e delle rimesse monetarie.

Ristrettezze e lunghe file per il cibo hanno riportato alla mente gli echi del periodo che seguì il crollo dell'Unione Sovietica nei primi anni '90.

"Spero che con il Congresso le cose migliorino - spiegaMaria Martínez, pensionata 68enne - perché i prezzi sono molto alti. I salari sono aumentati, certo, ma il problema resta, perché i soldi non bastano ancora".

Corsa ai ripari

Forse per questo, il presidente Diaz-Canel ha accellerato sul piano approvato nel sesto congressp èer unificare il sistema di doppia valuta dell'isola, dando origine a timori di inflazione; ampliando inoltre la gamma di imprese private autorizzate a operare sull'isola

Ha anche aperto le porte a una più ampia gamma di imprese private _ una categoria a lungo vietata o strettamente limitata _ permettendo ai cubani di gestire legalmente molti tipi di attività autogestite dalle loro case.

Il congresso di quest'anno dovrebbe concentrarsi sulle riforme incompiute per revisionare le imprese statali, attrarre investimenti stranieri e fornire maggiore protezione legale alle attività commerciali private.