ULTIM'ORA
This content is not available in your region

OMS: "Pandemia, fase critica"

Di euronews
euronews_icons_loading
OMS: "Pandemia, fase critica"
Diritti d'autore  Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo mesi di chiusure e limitazioni, in Gran Bretagna c'è chi torna a offrirsi il piacere di una birra, o la possibilità di fare degli acquisti. Il ritorno alla vita normale passa per la riapertura dei pub, delle palestre, dei negozi e dei saloni di bellezza. All'inversione di tendenza si sarebbe arrivati grazie agli alti ritmi di vaccinazione e alle restrizioni sanitarie imposte dal governo.

Il primo ministro Boris Johnson insiste nel chiedere ai cittadini un comportamento responsabile, sola maniera per evitare un ritorno dei contagi, soprattutto in una fase in cui la pandemia pare abbia raggiunto un punto critico.

Maria Van Kerkhove, capo tecnico dell'OMS: "Abbiamo registrato un aumento dei contagi del 9% la scorsa settimana. Per la settima settimana consecutiva abbiamo osservato un aumento della diffusione e una crscita del 5% dei decessi. Non è questa la direzione verso cui andare, dobbiamo davvero essere chiari su questo".

Con gli esperti che rilanciano gli allarmi, c'è chi sperimenta un simulacro di normalità, come i 200 turisti olandesi autorizzati a partire in vacanza a Rodi grazie ai test negativi. Una volta a destinazione e per tutta la durata del soggiorno non potranno però lasciare il resort che li ospita.

Una prospettiva che non preoccupa queste ragazze: "Male che vada resteremo in piscina con un cocktail in mano... peggio di cosi..." Ma non ovunque c'è questo clima: nella Repubblica Ceca ad esempio, dove il governo ha vietato raduni con più di due persone, e in Austria, dove si prevede un lockdown totale fino al 2 maggio.