ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Myanmar, continuano le proteste dopo la strage di sabato. Biden: "Situazione terribile"

Di Cristiano Tassinari  & Euronews World
euronews_icons_loading
Una fionda gigante usata dai manifestanti come arma contro i militari in Myanmar.
Una fionda gigante usata dai manifestanti come arma contro i militari in Myanmar.   -   Diritti d'autore  Mg_Ny@n /Mg_Ny@n
Dimensioni di testo Aa Aa

Non si ferma la lotta per la libertà nell'ex Birmania.

I manifestanti pro-democrazia in Myanmar sono tornati nelle strade il giorno dopo la strage di sabato, quando i militari hanno sparato sulla folla, causando oltre 110 vittime, portando il numero dei civili morti a piu di 450, dal colpo di stato del 1° febbraio scorso.

L'arsenale "fatto in casa"

Alcuni manifestanti, per lo più giovani e giovanissimi, stanno combattendo con il loro arsenale casalingo, fatto di archi, frecce, fionde e bombe molotov.
Finora, il loro uso principale sembra essere quello di creare fiamme e fumo per disturbare le forze di sicurezza che cercano di aprire il fuoco sui civili.

Mg_Ny@n/Mg_Ny@n
Scena di guerriglia urbana a Yangon: un uomo lancia una bottiglia incendiaria.Mg_Ny@n/Mg_Ny@n

I funerali dei manifestanti uccisi nelle violenze sono ormai quotidiani, a decine. E ogni cerimonia attira grandi folle.

Le forze di sicurezza del nuovo governo militare del Myanmar (appoggiato dalla Russia) sono accusate di sparare indiscriminatamente non solo contro i manifestanti nelle strade, ma anche di sparare nelle case vicine. E addirittura di entrare negli ospedali e dare il colpo di grazia ai feriti.

La comunità internazionale: solidarietà a parole

Dopo che il Segretario generale dell'ONU, António Guterres, si è detto disgustato dalle violenza in Myanmar, Il Presidente americano Joe Biden si è aggiunto alla condanna internazionale.

"È terribile. È assolutamente oltraggioso. E in base ai rapporti che ho ricevuto, tantissime persone sono state uccise senza nessun motivo".
Joe Biden
78 anni, Presidente degli Stati Uniti
Patrick Semansky/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Microfoni per Joe Biden in visita nel Delaware: sul Myanmar, solo parole.Patrick Semansky/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

La repressione da parte dei militari ha spinto un esperto di diritti umani dell'ONU ad accusare la giunta di commettere `"omicidi di massa'', mentre una delegazione dell'Unione europea presente in Myanmar ha descritto le sparatorie di sabato come una "giornata di assoluto terrore e follia".