ULTIM'ORA
This content is not available in your region

10 anni di guerre in Siria

euronews_icons_loading
10 anni di guerre in Siria
Diritti d'autore  Hussein Malla/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

A dieci anni dalla prima ondata di manifestazioni contro il regime di Bashar al Assad, iniziata nel 2011, i siriani che si oppongono ad Assad sono ancora scesi in piazza. Dal 2011 la storia è stata quella di una sanguinosa guerra civile con una parte della popolazione desiderosa di estromettere il presidente di Damasco.

Un conflitto ad alta intensità

A poco a poco è emerso tutto intero un conflitto multidimensionale che ha coinvolto i paesi vicini come Turchia e Iraq e i grandi attori della scena internazionale: Russia e Stati Uniti. Centinaia di migliaia di persone sono morte e vaste fasce della popolazione sono state cacciate dalle loro case, dalle loro terre. La tragedia del popolo siriano ha ingrossato le strade sbarrate della migrazione verso l'Europa. Nonostante l'intensità del conflitto e il generale isolamento di Damasco Assad è riuscito a mantenere il potere in mezzo a un paese distrutto che a poco a poco ha riconquistato con l'aiuto di Mosca.

Le sofferenze dei siriani sono ancora gravi

"La comunità internazionale ha deluso i siriani. Come Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, alla guida della risposta a una delle più grandi crisi di rifugiati dei nostri tempi, ho il cuore pesante nei giorni di questa tragica ricorrenza. Essa costituisce per i leader mondiali un monito severo e un forte richiamo del fatto che questo decennio di morti, distruzioni e migrazioni forzate si è compiuto sotto i loro occhi": è stato il commento/appello di Unhcr attraverso il suo Alto Commissario Filippo Grandi. La necessità di raccogliere fondi per gli interventi a sostegno dei rifugiati e degli sfollati siriani resta sempre viva. Nel 2020 sono stati parzialmente assistiti 800 mila rifugiati siriani nei loro bisogni essenziali ma tutto questo non basta ancora.