ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Brasile richiude per virus. Coprifuoco a Rio, lockdown a San Paolo

euronews_icons_loading
Il Brasile richiude per virus. Coprifuoco a Rio, lockdown a San Paolo
Diritti d'autore  Silvia Izquierdo/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Brasile incassa il conto del carnevale sull'epidemia. I ritrovi clandestini di febbraio, insieme alla variante locale, riconosciuta a Manaus in Amazzonia, ha portato a un incremento dei contagi da Covid -19. Venerdì l'iconica spiaggia di Copacabana, a Rio de Janeiro, si è risvegliata semideserta.

Pochi clienti nei bar, che possono restare aperti fino alle 17, coprifuoco alle 23 alle 5 del mattino. I chioschi sul lungomare restano chiusi del tutto.

William Silva lavora in uno di questi locali: "Se ci lasciassero aprire al 40% della capaciità potremmo lavorare senza assembramenti - dice - Ma soprattutto potremmo ancora pagarci le bollette. Ci lasciano nell'incertezza totale. Durerà una settimana? Un mese? Chiuderà di nuovo tutto?"

Curva in salita

A vigilare sulle chiusure c'è una task force municipale. Secondo il sindaco le restrizioni saranno in vigore per una settimana, poi si valuterà un'estensione.

La città di San Paolo è in lockdown per 15 giorni. In Brasile la terza ondata si sta rivelando la più letale: martedì il Paese ha toccato un picco di 1700 vittime in un giorno. In totale i morti sono 257mila.