ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Danimarca punta forte sulle energie rinnovabili: costruirà un'isola di energia eolica

Di Cristiano Tassinari  & AP
euronews_icons_loading
La Danimarca punta forte sulle energie rinnovabili: costruirà un'isola di energia eolica
Diritti d'autore  SOEREN BIDSTRUP/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Danimarca costruirà la prima "isola dell'energia" nel Mare del Nord, per raccogliere e distribuire l'elettricità prodotta dagli impianti eolici.

Secondo il progetto, all'inizio l'isola - grande come 18 campi da calcio (120.000 metri quadrati) - avrà una capacità di 3 gigawatt, già sufficiente per coprire il fabbisogno di elettricità di 3 milioni di famiglie europee, ma poi l'Agenzia danese per l'Energia aumenterà la capacità fino a 10 gigawatt.

Dan Jørgensen è il ministro danese dell'ambiente

"Con 10 gigawatt, che è il piano futuro per quest'isola, si creerà energia sufficiente per 10 milioni di famiglie e in Danimarca abbiamo meno di 6 milioni di abitanti...
Quindi, ovviamente, vogliamo anche contribuire allo sviluppo di una strategia verde per tutta l'Europa".
Dan Jørgensen
45 anni, ministro del clima e dell'ambiente - Danimarca

"Un nuovo modo di pensare all'eolico"

"È un nuovo modo di pensare all'eolico off-shore, perché il modo usuale è quello di avere un parco eolico off-shore collegato alla terra. Qui, invece, abbiamo diversi parchi eolici, quindi possiamo avere fino a diverse centinaia di enormi turbine eoliche collegate all'isola.
L'isola sarà poi collegata a diversi paesi o ad altre isole. Questo è un modo di creare un'energia molto più rinnovabile di quanto siamo stati in grado di fare finora in mare aperto", continua il ministro Jørgensen.

AP Photo
Dan Jørgensen, ministro del clima e dell'ambiente in Danimarca.AP Photo

L'isola artificiale, dal costo di 210 miliardi di corone danesi (circa di 30 milioni di euro), sarà creata a 80 chilometri dalla costa occidentale della Danimarca - ad ovest della penisola dello Jutland, all'altezza della città di Thorsminde -, con 200 turbine eoliche giganti, e sarà collegata ad altri paesi europei (in particolare i "vicini di casa" tedeschi, ma non solo).

Agenzia danese per l'Energia
Nel rendering presentato dal governo danese, ecco indicata la zona dove sorgerà l'isola.Agenzia danese per l'Energia

Obiettivi futuri

Attualmente, la Danimarca ha 1,7 gigawatt di capacità eolica off-shore.
Quando "l'isola dell'energia" al largo della Danimarca occidentale, e una più piccola nel Mar Baltico, saranno costruite, la capacità off-shore della Danimarca dovrebbe essere di sette volte superiore a quella attuale.

Nessuna data è stata, in realtà, ancora fissata per l'inizio della costruzione dell'isola, che sarà controllata dal governo danese.

L'obiettivo dell'Agenzia danese per l'Energia è quello di utilizzare l'elettricità da fonti rinnovabili, come il vento, per alimentare anche navi, aerei e camion.
Ma il vero, più ampio, progetto del governo danese è la neutralità climatica entro il 2050.

AP Photo
Questa sarà la struttura dell'isola dell'energia.AP Photo

"Vogliamo rispettare la legge sul clima"

"Abbiamo ripetuto più volte che vogliamo ridurre le nostre emissioni del 70% nel 2030, rispetto al 1990, e lo abbiamo anche trasformato in una legge sul clima, in modo che il nostro obiettivo sia legalmente vincolante", aggiunge il ministro Dan Jørgensen.

"Stop a petrolio e gas, saremo più green"

"A dicembre abbiamo deciso di fissare una data limite per l'estrazione di petrolio e gas nel Mare del Nord. Una decisione piuttosto difficile per un paese come la Danimarca, che ha guadagnato molto bene in questi decenni grazie proprio a petrolio e gas. Ma era doveroso farlo.
Siamo il più grande produttore di petrolio a fissare una data per lo stop e abbiamo anche cancellato tutte le richieste per le licenze future.
"Quindi", conclude Jørgensen, "se non guadagneremo più con il petrolio, se vogliamo essere veramente green, dobbiamo assolutamente sviluppare la nostra raccolta di energia rinnovabile".