ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Arriva "Prime Minister": una scuola di politica per giovani donne

Access to the comments Commenti
Di Elena Cavallone
euronews_icons_loading
Euronews
Euronews   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Io sono politica: con questo slogan provocatorio arriva anche a Roma “Prime minister”, la scuola di politica apartitica e gratuita per ragazze dai 14 ai 19 anni.

Le 35 ragazze selezionate dal 23 gennaio hanno iniziato un percorso che darà loro la possibilità di confrontiarsi sui temi caldi del dibattito politico come uguaglianza di genere, clima, immigrazione e molto altro.

Una scommessa per formare una nuova classe politica spiega una delle cofondatrici nonché attivista politica, Eva Vittoria Cammerino.

« Pensiamo che in Italia le ragazze non siano messe in condizione di sapere quanto valgono, qual'è il loro valore, quanto possono dare, qual'è la loro forza. In questo Prime minister fa la differenza nel senso che le inseriamo in un percorso dove fanno dei laboratori. Alla fine dei laboratori producono un progetto di cittadinanza attiva e questo dovrebbe far loro rendere conto della loro forza ».

Da gennaio a luglio ogni tre settimane le partecipanti incontreranno durante un pomeriggio delle personalità di spicco femminili tra giornaliste, deputate, scrittrici, registe e imprenditrici per capire insieme come avere un impatto in una società dove la partecipazione politica delle donne non è per nulla scontata.

Valentina Miranda, giovane studentessa di 17 anni, ammette che questa realtà inizia dalla scuola.

« Sono sempre stata interessata alla politica - afferma- , ho sempre partecipato alle manifestazioni e sono sempre stata attiva da questo punto di vista, però mi sono sempre ritrovata circondata da uomini. Ho partecipato con molti amici e difficilmente ho visto delle ragazze attive ».

Tra le partecipanti c'è anche chi non ha mai avuto esperienza di attivismo ma che vuole imparare che cosa significa fare politica.

« Sono qui per imparare - spiega Emma Cimino, 18 anni- perché voglio saperne di più, mettermi in gioco e alla prova per capire cosa mi riserva il futuro, cosa potrei diventare e chi voglio diventare soprattutto.

La madrina di questa edizione è Elly Schlein. La Vicepresidente dell’Emilia Romagna ed ex europarlamentare ricorda che in ben 6 paesi in Europa le donne rappresentano meno del 20 per cento dei parlamentari.

« Io sono convinta che non si possano scrivere buone politiche on un occhio chiuso : quello delle donne. Come si fa davanti alla complessità straordinaria delle sfide sociali che abbiamo di fronte ? Noi non siamo una minoranza da tutelare, siamo la maggioranza della popolazione mondiale. E allora se questo è vero dobbiamo avere pari accesso e non aspettiamo che nessuno sia a concederci quello spazio, non succederà ».

Dopo le edizioni di Napoli, Favara e Roma le organizzatrici puntano a portare "Prime minister" a Bari, Matera e Rieti.