ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Più ostacoli per chi viaggia. Decisione unanime dei Paesi dell'Unione europea

euronews_icons_loading
Più ostacoli per chi viaggia. Decisione unanime dei Paesi dell'Unione europea
Diritti d'autore  © Dimitris Papamitsos / Γραφείο Τύπου Πρωθυπουργού Ελλάδας
Dimensioni di testo Aa Aa

Le frontiere interne dell'Unione europea devono restare aperte per non danneggiare il mercato comune, ma verranno "altamente scoraggiati" i viaggi non essenziali: lo ha confermato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al termine del vertice in videoconferenza dei leader europei sulla gestione dell'emergenza pandemica.

Ai viaggiatori dall'estero, in provenienza da zone considerate ad alto rischio, verranno richiesti un test prima della partenza e poi una quarantena all'arrivo. I singoli Stati mantengono la possibilità di varare misure più restrittive in base all'andamento epidemico. Nulla di deciso sul passaporto vaccinale: i leader europei si dicono estremamente prudenti sul tema.