Nuovo giro di vite in Europa, la Germania prolunga il lockdown

Nuovo giro di vite in Europa, la Germania prolunga il lockdown
Diritti d'autore Cecilia Fabiano/LaPresse
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Restano chiusi gastronomie, negozi al dettaglio e attività del tempo libero fino a metà febbraio

PUBBLICITÀ

Secondo la John Hopkins University, nel mondo sono più di 95 milioni i malati di covid-19 e oltre 2 milioni le vittime. Di queste, oltre la metà arrivano da Usa, Brasile, India, Messico e Regno Unito.

In questo scenario i paesi europei fanno un nuovo giro di vite. La Germania proroga il blocco fino al 14 febbraio e rende obbligatorie le mascherine certificate FFP2. Restano chiusi gastronomie, negozi al dettaglio e attività del tempo libero.

In Gran Bretagna si registrano 1610 morti in 24 ore, un nuovo record dall'inizio della pandemia, e il dato porta a più di 91.000 le vittime complessive.

Continua a destare timori la diffusione della variante locale del virus, che risulta più contagioso.

Crescono i morti in 24 ore anche in Italia, dove martedì sono stati 603, in netta crescita rispetto ai 377 del giorno precedente.

Con oltre 83.000 vittime, l'Italia resta il secondo paese europeo col tasso più alto e il sesto al mondo.

Sebbene il paese da cui tutto ha preso inizio, la Cina, sia stato anche il primo a mettere sotto controllo l'epidemia, lo stesso oggi torna a corstruire centri per il trattamento del covid.

Quello di Shijazhuang ha 1700 stanze ed è capace di accogliere un intero villaggio, in caso di bisogno.

Tre milioni di positivi ci sarebbero in California, dove la rete ospedaliera deve far fronte a una pressione finora mai riscontrata.

Preoccupa gli esperti la curva dei contagi, che potrebbe ancora crescere, spinta dall'arrivo della variante più aggressiva del virus.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Più ostacoli per chi viaggia. Decisione unanime dei Paesi dell'Unione europea

Berlino, bilaterale Germania-Cina. Scholz: "La Cina continui a non fornire armi alla Russia"

Germania: "Pechino può svolgere ruolo decisivo per la guerra in Ucraina"