ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, Papa Francesco: "Negazionismo suicida, fate il vaccino"

Di Euronews
euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from AFP video
Dimensioni di testo Aa Aa

Papa Francesco ha definito suicida il negazionismo del Covid-19, esortando le persone a sottoporsi alla vaccinazione ed annunciando che a lui stesso sarà iniettato la prossima settimana.

"L'ho già prenotato, dobbiamo farlo tutti", ha detto il Pontefice, nel corso di un'intervista.

Vaccini a gogò

Al Castello di Windsor, la 94enne regina Elisabetta, intanto, ha ricevuto il vaccino assieme al principe Filippo, che il prossimo giugno spegnerà 100 candeline.

La notizia è confermata da Buckingham Palace, su indicazione della stessa Elisabetta, che ha voluto sensibilizzare i cittadini incoraggiandoli a fare lo stesso.

Il Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha invece già ricevuto la seconda dose del vaccino, dopo essere diventato il primo cittadino del suo Paese ad averlo il mese scorso.

Israele si trova nel bel mezzo della terza ondata del virus, con relativo blocco nazionale, dopo aver visto un sensibile aumento dei casi di contagio.

Francia "ristretta"

Trasferiamoci in Francia, dove Il primo cittadino del villaggio di Bagneux accoglie con favore l'idea degli abitanti di farsi testare, a seguito di un caso della variante britannica del virus.

Il Paese deve mantenere le restrizioni al confine col Regno Unito "sino a nuovo avviso", intima il Primo Ministro transalpino, Jean Castex.

Ombre cinesi

Venerdì, la Cina ha isolato due città nella provincia di Hebei, non lontano da Pechino, vietando a milioni di residenti di uscirne e sospendendo i collegamenti: si tratta del capoluogo Shijiazhuang e di Xingtai.

La pandemia è stata sinora ampiamente attenuata dalle autorità cinesi, dopo la sua comparsa a Wuhan alla fine del 2019, tuttavia negli ultimi giorni sono stati scoperti circa 100 nuovi casi di infezione a Shijiazhuang, le cui aree circostanti portano la popolazione totale ad 11 milioni.

Le scuole sono state chiuse e sono in corso test di massa sui residenti: sottoposte a tampone oltre 670.000 persone in 24 ore.

Australia in scia

Anche Brisbane, terza città più grande dell'Australia, è stata isolata, dopo che un addetto alle pulizie di un Covid hotel ha contratto la variante inglese del virus.

Più di due milioni di residenti nell'area di Greater Brisbane dovranno restare a casa per almeno tre giorni: grandi code si sono formate nei negozi, spingendo le autorità ad esortare le persone a non farsi prendere dal panico.

Scandinavia liberale?

Intanto, il Parlamento svedese ha approvato una legge sulla pandemia che conferisce al Governo nuovi poteri per frenare la diffusione del Covid-19, in un Paese che ha sinora fatto affidamento su misure tutt'altro che coercitive per combatterlo.

La normativa consentirà di chiudere attività commerciali, centri commerciali e trasporti pubblici.

Spagna, negatività positiva

Un bambino spagnolo di soli tre mesi ha lasciato l'ospedale di Valencia assieme alla madre, dopo essere sopravvissuto al virus.

Il piccolo, nato lo scorso ottobre in perfette condizioni, una volta tornato a casa era stato contagiato dal fratellino, asintomatico.

Preoccupa Londra

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha dichiarato che la situazione è grave, poiché la rapida diffusione del nuovo coronavirus minaccia di travolgere gli ospedali della capitale, con casi che ora superano i 1.000 su 100.000 abitanti.

Gli ospedali di Londra ora accolgono 800 pazienti Covid al giorno, l'equivalente dell'intera capacità del St Thomas, uno dei nosocomi di punta della capitale.

Anche altri servizi di emergenza sono sotto pressione, ad esempio i Vigili del fuoco che guidano le ambulanze. Londra è stata finora la zona più colpita del Regno Unito nel picco invernale dei casi di Covid-19.

Sadiq Khan: "Aiutateci!"

Così Khan: "Il virus è fuori controllo, il sistema di sualute pubblico rischia di essere sopraffatto, rischiamo che negli ospedali finiscano i letti nel corso delle prossime due settimane se il virus continua a diffondersi e le persone continuano ad essere ricoverate".

Il sindaco di Londra ha detto di aver scritto a Boris Johnson chiedendo più sostegno finanziario per i londinesi che hanno bisogno di autoisolarsi e non sono in grado di lavorare, e per i dati giornalieri sulle vaccinazioni. Sadiq Khan chiede anche la chiusura dei luoghi di culto e più mascherine .

Il numero di nuove infezioni nel Regno Unito è in crescita quotidiana.

Le autorità sanitarie del Regno Unito hanno autorizzato un terzo vaccino contro il coronavirus, prodotto dalla società biotecnologica statunitense Moderna, il terzo ad essere autorizzato per l'uso nel paese. Il Dipartimento della Salute ha dichiarato venerdì che il vaccino soddisfa i "severi standard di sicurezza, efficacia e qualità" del regolatore. Il governo ha ordinato 10 milioni di dosi del vaccino, anche se non dovrebbe essere consegnato prima della primavera.