ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Campagna di vaccinazione al via in America Latina

euronews_icons_loading
Campagna di vaccinazione al via in America Latina
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

L'America Latina inizia la sua lotta al coronavirus. Messico, Cile e Costa Rica hanno dato il via alla campagna di vaccinazione. Il Brasile, Paese più colpito del Sud America, deve ancora aspettare.

Una questione politica

Il Brasile è il secondo Paese al mondo per numero di morti - quasi 190mila - dopo gli Stati Uniti. Ha ricevuto nelle ultime ore il primo cargo di vaccino dall'estero, mentre tarda la pubblicazione dei risultati di sperimentazione del vaccino cinese Sinovac, in corso nel Paese sudamericano.

La questione dei vaccini in Brasile ha assunto un peso politico, con il presidente Jair Bolsonaro che ha dichiarato pubblicamente che non si sottoporrà all'iniezione. Questo nonostante la Corte Suprema abbia deciso per l'obbligatorietà del vaccino, ma attenzione: nessuno sarà costretto a ricevere il siero; la decisione implica piuttosto che verrà messo a disposizione dei brasiliani gratuitamente.

Vaccino in diretta TV

Più veloce è stato il Messico, dove la prima dose è stata somministrata in diretta TV alla vigilia di Natale. Il primo round coinvolgerà 3mila persone ed è inteso solo come sperimentale. La prossima settimana è atteso l'arrivo di altre 50mila vaccini Pfizer. I medici si dicono sollevati.

"Questo ci porta finalmente un po' di tranquillità - dice David Aguilar Blanca, capo epidemiologo del Milpa Alta Health Center - Potremo sviluppare un'immunità diffusa e limitare il contagio di una malattia infettiva che si è mostrata molto pericolosa."

L'Argentina si affida allo Sputnik V

In Argentina è arrivato anche il primo carico di Sputnik 5, il vaccino russo che darà il via alla campagna di somministrazione. Il governo ha ringraziato il presidente russo Vladimir Putin.

"Ne riceveremo cinque milioni di dosi a gennaio e 14 milioni e 700mila a febbraio, con un'opzione d'acquisto che l'Argentina può estendere di altri 5 milioni", ha spiegato il ministro alla Salute Ginés González.

La somministrazione è iniziata anche in Costa Rica e in Cile, dove cinque lavoratori della sanità sono stati vaccinati davanti alle telecamere. Così l'America Latina piegata dal virus cerca di risollevarsi, lasciandosi alle spalle anche la crisi economica.