ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bulgaria, subito dopo il Natale comincia la campagna di vaccinazione

euronews_icons_loading
Bulgaria, subito dopo il Natale comincia la campagna di vaccinazione
Diritti d'autore  Nam Y. Huh/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Ondate di ricoveri ospedalieri, strutture sanitarie congestionate, personale insufficiente: è il comune denominatore della stagione pandemica in Europa.

La Bulgaria, tuttavia, ha il più alto tasso di mortalità Covid del blocco, con quasi 27 morti ogni 100.000 abitanti.

Nel Paese scuole, ristoranti e bar sono stati chiusi. Le autorità sanitarie avvieranno la campagna di vaccinazione il 27 dicembre, quando saranno consegnate le prime dosi del vaccino.

Angel Kunchev, ispettore sanitario, illustra i tempi: "Circa 5000 persone saranno vaccinate per prime. Si tratta per lo più di operatori sanitari che lavorano negli ospedali delle grandi città, soprattutto nelle unità Covid. Queste sono le persone che si occupano quotidianamente dei pazienti, e il virus è intorno a loro".

Il programma di inoculazione si concentrerà poi su altri operatori del pubblico.
Il timore espresso dalle autorità sanitarie è legato in particolare alla mancanza di fiducia: "La logistica e l'accesso ai vaccini non sono la nostra principale preoccupazione - dice Kunchev - superare la paura e l'esitazione lo è. A giudicare da altri programmi di vaccinazione volontaria che stiamo conducendo, posso dirvi che la percentuale di persone vaccinate non è molto alta. Raramente supera il 30 o il 35%. Spero solo che la gente sia ragionevole".

Dal punto di vista pratico, per la Bulgaria, ricevere le vaccinazioni è stato il primo ostacolo. Il secondo è stata la mancanza di infrastrutture per mantenere i vaccini a meno settanta gradi centigradi.

Per poter conservare e spedire il vaccino in modo sicuro in tutto il Paese, il governo bulgaro ha dovuto acquistare dei congelatori.

Alla loro consegna, all'inizio di dicembre, il primo ministro è stato rapido ad annunciare il piano di vaccinazione: "La gente dovrebbe avere il vaccino se vuole, anche se è nel bel mezzo delle vacanze. È volontario! Il vaccino è stato approvato dall'Unione europea. È stato negoziato dalla commissione e l'Agenzia europea per i medicinali lo garantirà. Questo è ciò che bisogna spiegare ai bulgari", ha dichiarato Boyko Borissov.

Circa il 70% della popolazione deve essere vaccinato nel futuro prossimo. Ciò significa che la prima campagna di vaccinazione sarà operativa per tutto il 2021.