ULTIM'ORA
This content is not available in your region

PSG- Basaksehir in ginocchio a inizio match contro il razzismo

Access to the comments Commenti
Di Gioia Salvatori
euronews_icons_loading
PSG- Basaksehir in ginocchio a inizio match contro il razzismo
Diritti d'autore  Francois Mori/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Questo gesto passerà alla storia come il pugno chiuso dei velocisti americani Tommie Smith e John Carlos alle alle olimpiadi del '68 a città del Messico. Allora erano i black panthers, oggi i giocatori del Psg e Istanbul Basaksehir inginocchiati evocano i black lives matter. L'immagine viene dal Parco dei principi di Parigi, i giocatori oltre a inginocchiarsi indossavano magliette con scritto "No al razzismo" per il riscaldamento prepartita e su due grandi bandiere dispiegate in tribuna.

L'istantanea è di questo mercoledì quando le due squadre hanno ripreso a giocare la partita di Champions league interrotta al quindicesimo minuto, 24 ore prima, per un insulto razzista. Il quarto uomo, il romeno Sebastian Coltescu, ha chiamato 'negru', nero in romeno, l'allenatore in seconda dei turchi, il camerunense Pierre Achille Webo che si è scaldato. "Chi mi conosce sa che non sono razzista", ha detto oggi Coltescu parlando, secondo la stampa romena. Comunque nella ripresa del match la squadra arbitrale era tutta cambiata. Webo era in panchina e i tifosi, assenti per le regole anti-Covid 19, hanno inviato sugli spalti uno striscione "Siamo con Webo".

"La UEFA è al corrente dell'episodio, un'inchiesta è in corso, non c'è spazio per il razzismo" - ha twittato la lega." Tutte le forme di razzismo sono contro i nostri valori", fa eco il Psg.

AP/1968 AP
Smith e Carlos alle olimpiadi del '68AP/1968 AP
I giocatori inginocchiati oggi a Parigi

I giocatori lo hanno dimostrato in campo quando questo martedì al parco dei principi di Parigi hanno abbandonato, turchi e francesi insieme, la partita dopo le parole del quarto uomo. Con la ripresa del match questo mercoledì, i francesi hanno vinto 5 a 1 e passano agli ottavi. Ma poco conta: un punto contro il razzismo lo hanno segnato tutti.