ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Napoli piange Maradona: centinaia di tifosi in strada per rendere omaggio al mito

Access to the comments Commenti
Di Luca Palamara
euronews_icons_loading
Migliaia di tifosi sono scesi in strada a Napoli per rendere omaggio a Diego Armando Maradona
Migliaia di tifosi sono scesi in strada a Napoli per rendere omaggio a Diego Armando Maradona   -   Diritti d'autore  Salvatore Laporta/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

La morte improvvisa di Diego Armando Maradona ha scioccato non solo la sua patria natale, ma ovunque nel mondo il suo genio fosse arrivato a mostrare le sue straordinarie abilità calcistiche. Tuttavia, c’è un posto al di fuori dell’Argentina dove Maradona non è considerato solo un calciatore, anche se il migliore che sia mai esistito.

25 Novembre. Questa è la data che la città di Napoli non dimenticherà mai. Il giorno della morte improvvisa di Diego Armando Maradona, il suo eroe del pallone, la sua bandiera, la sua icona.

AP Photo
Uno striscione con scritto "Ciao Diego", sull'edificio del murales dedicato a Maradona, a San Giovanni a Teduccio, NapoliAP Photo

Maradona ha giocato a Napoli per 7 stagioni, dal 1984 al 1992, ma in realtà non ha mai abbandonato la città, è sempre rimasto nelle menti e nei cuori della sua gente e vi rimarrà per sempre. Il più grande calciatore di tutti i tempi ha condotto la squadra della città al suo primo scudetto e ha lasciato un segno indelebile dentro e fuori dal campo, come racconta chi è venuto ad omaggiarlo nel centro storico della città.

Centinaia di persone si sono radunate nel centro storico della città, davanti ai murales e agli altarini con foto e candele nei quartieri spagnoli che erano qui già da anni e non sono stati creati apposta per l’occasione: è il centro dell’amore di Napoli per il suo idolo.

"Io sono argentina - racconta una ragazza - in questo bruttissimo momento, è bello sentire l’amore che ha il popolo napoletano per questo argentino, perché ti senti più vicino a casa. Penso che sentiamo la stessa cosa, solo dolore. È morto, però vivrà per sempre".

"Per omaggiare un dio, dopo San Gennaro, c’è lui c’è Maradona - die un altro tifoso -. Ci ha donato tanto, ci ha reso orgogliosi in tutto il mondo".

AP Photo/Salvatore Laporta
Napoletani radunati fuori dallo stadio San Paolo, per rendere omaggio alla leggenda del calcio Diego MaradonaAP Photo/Salvatore Laporta

Oggi la città è in lutto. Fuori dallo stadio, illuminato per l’occasione, persone di ogni età e condizione si sono riunite per l’ultimo saluto a uno di loro. Ma il silenzio spettrale è squarciato da un unico grido disperato.