EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La "pace" non convince gli armeni. Proteste a Yerevan

Yerevan
Yerevan Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La firma dell'accordo che metet fine ai combattimenti nel Nagorno Karabach non piace amolti armeni, che nella capitale hanno preso d'assalto gli edifici del governo

PUBBLICITÀ

La pace del Nagorno Karabach sta stretta agli armeni, che non accettano l'idea di veder tornare il territorio ribelle sotto la giurisdizione azera. Appena diffusa la notizia dell'accordo di pace, sono cominciate le proteste.

Lika Zakaryan, Euronews: "La tensione è alta a Yerevan. Gli armeni protestano contro la decisione del Primo ministro di accettare l'accordo nel Nagorno Karabakh. La gente parla di dolore e perdita e afferma di non voler accettare questo accordo".

"Abbiamo perso tanti giovani. È terribile ed è molto doloroso. Mi inchino davanti a chi è morto e piango.. Sono vicina a tutte le madri che hanno perso i loro figli. E sono davvero addolorata", dice una donna. "Spero che la gente non accetterà che la regione divenga territorio azero, dopo la perdita di tanti nostri soldati. Artsakh è Armenia, e secondo me il popolo è pronto a combattere", afferma un uomo.

Nonostante certifichi la "sconfitta dell'Armenia", l'intesa vincola il futuro della regione al ruolo di Mosca, alleata di Yerevan e niente affatto contenta del nuovo protagonismo turco nell'area delle repubbliche ex sovietiche.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Armenia, proteste contro il governo per i villaggi ceduti all'Azerbaigian

Armenia, massicce proteste contro il premier Pashinyan per un accordo con l'Azerbaijan

Dall'Armenia una campagna elettorale contro Putin: la storia dell'attivista russo Yuri Alekseyev