ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Oms, Covid-19: "È immorale lasciare circolare liberamente il virus"

euronews_icons_loading
Oms, Covid-19: "È immorale lasciare circolare liberamente il virus"
Diritti d'autore  Salvatore Di Nolfi/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Lasciare circolare il virus è immorale, non può essere considerata un'opzione.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità costruisce gli argini entro i quali contenere la seconda ondata di Covid-19, che minaccia pericolosamente tutti. La solidità degli argini è legata al recepimento delle cautele anti contagio.

Secondo Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS, "mai nella storia della sanità pubblica l'immunità del gregge è stata usata come strategia di risposta a un'epidemia, per non parlare di una pandemia. È scientificamente ed eticamente problematica".

Nel tweet: "Ci sono state alcune discussioni sul concetto del raggiungimento della cosiddetta "immunità del gregge" lasciando che il virus si diffonda. L'immunità del gregge è un concetto utilizzato per la vaccinazione, per cui una popolazione può essere protetta da un certo virus se viene raggiunta una soglia di vaccinazione.

"Per esempio, l'immunità del gregge contro il morbillo richiede che circa il 95% della popolazione sia vaccinata. Il restante 5% sarà protetto dal fatto che il morbillo non si diffonderà tra i vaccinati.

Per la polio, la soglia è di circa l'80%".

Francia, sistema ospedaliero sotto pressione

La Francia si attiene fermamente alla sua politica di protezione degli anziani e delle persone vulnerabili. Il primo ministro, Jean Castex, ha invitato le persone a limitare gli incontri nelle case.
Il recente picco di nuove infezioni ha messo il sistema ospedaliero francese sempre più sotto pressione.
Altre due città, Tolosa e Montpellier, sono in massima allerta.

Russia, nuovo record giornaliero

Il sindaco di Mosca ha dichiarato che la settimana appena iniziata potrebbe essere decisiva nella lotta contro il virus.
In Russia i casi di Covid-19 hanno raggiunto un nuovo record nelle 24 ore: le autorità hanno infatti segnalato oltre 13.000 nuove infezioni per il più alto picco giornaliero dall'inizio della pandemia.

Anna Safari è insegnante e spiega che le misure adottate sono importanti: "Indossiamo tutti la mascherina - dice - oltre a questo, come insegnante, sono al lavoro a distanza".

Secondo le autorità sanitarie, un vaccino prodotto in Russia dovrebbe essere pronto nei prossimi mesi.

La Repubblica Ceca chiude scuole, bar e ristoranti

Numeri preoccupanti anche nella Repubblica Ceca, che ha ordinato l'immediata chiusura di tutte le scuole, i bar e i ristoranti fino al 3 novembre.

Praga, che inizialmente ha avuto più successo di altri nel contenimento della pandemia, nelle ultime due settimane sta registrato quasi 500 infezioni ogni 100.000 abitanti, superando così il Belgio e la Spagna.