EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Google dovrà pagare gli editori francesi per le notizie che pubblica

Google dovrà pagare gli editori francesi per le notizie pubblicate sul suo aggregatore
Google dovrà pagare gli editori francesi per le notizie pubblicate sul suo aggregatore Diritti d'autore DENIS CHARLET/AFP or licensors
Diritti d'autore DENIS CHARLET/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La giustizia francese ha confermato l'obbligo imposto lo scorso aprile dall'Authority francese per la concorrenza

PUBBLICITÀ

Google dovrà negoziare con gli editori francesi un meccanismo di remunerazione per la pubblicazione dei loro contenuti. La giustizia francese ha confermato l'obbligo imposto lo scorso aprile dall'Authority per la Concorrenza di Parigi, respingendo allo stesso tempo il ricorso del gigante del web.

La Francia è stata tra i primi paesi a recepire la nuova direttiva europea sui 'diritti di vicinato', che dà ai media il diritto di chiedere delle royalty per la visualizzazione dei loro contenuti su piattaforme come Google.

"Quando la legge è entrata in vigore l'anno scorso in Francia gli editori hanno chiesto a Google di negoziare in base alla nuova norma - ha detto Zoe Vilain, avvocato esperto di tecnologia -. Google però ha deciso di eliminare i contenuti dalla sua piattaforma, per non essere costretto a negoziare con questi editori. Gli editori francesi si sono molto arrabbiati per questa decisione, così si sono rivolti all'autorità francese per la concorrenza, chiedendole di costringere Google a sedersi al tavolo".

Già prima della sentenza Google aveva cominciato una parziale marcia indietro, aprendo una trattativa con gli editori che in un momento delicato dal punto di vista finanziario non possono rinunciare al traffico generato dal motore di ricerca (tra il 26% e il 90% del totale stando a un'indagine pubblicitaria).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nuova Caledonia: rimpatriati i turisti, sette i morti per gli scontri nell'arcipelago

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"

Proteste in Nuova Caledonia: il presidente francese Macron in partenza per una missione