ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Trump esce dall'ospedale ma resta sotto sorveglianza

euronews_icons_loading
Trump esce dall'ospedale ma resta sotto sorveglianza
Diritti d'autore  NICHOLAS KAMM/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Donald Trump è già stato dimesso dal Walter Reed Medical Center, l'ospedale militare alle porte di Washington dove era stato ricoverato per curare il coronavirus. Prima di entrare sul veicolo blindato che lo ha portato verso l'elicottero, con un gesto ha manifestato il suo compiacimento con se stesso forse perché si sente sicuro di aver vinto la malattia ed ha salutato i giornalisti. Il 74enne presidente a stelle e strisce ha detto di sentirsi davvero bene ma i suoi medici cosa ne pensano?

"Rimaniamo tutti cautamente ottimisti ma in allerta perché ci troviamo in un territorio inesplorato trattandosi peraltro di un paziente che ha ricevuto le terapie in modo così repentino. Quindi stiamo pensando al prossimo fine settimana, se la situazione rimarrà stabile fino a lunedì, senza cambiamenti allora potremo tirare un profondo sospiro di sollievo " ha dichiarato alla stampa il dottor Sean Conley, cioè uno dei medici che hanno in cura Donald Trump.

La strage del virus negli Stati Uniti

I toni baldanzosi del presidente, che si sente di aver sconfitto il virus, contrastano con i dati drammatici degli Stati Uniti che hanno incassato più di 7,4 milioni di casi di Covid-19 con quasi 210.000 mila morti statunitensi. Intanto sembra che Trump si stia riprendendo rapidamente anche se la sua degenza in ospedale non lo ha reso più interessato alle mascherine come efficaci presidi sanitari anti-pandemia.

Una comparsata sui social

Appena arrivato a casa Trump ha subito scatenato la polemica per essersi tolto la mascherina una volta sceso dall'elicottero presidenziale ed essere salito sul portico della residenza per salutare. Per alcuni osservatori si tratta dell'ennesimo gesto di sfida, aggravato dal fatto che il presidente americano è tuttora positivo al coronavirus e quindi contagioso.Trump ha registrato un video per i social media in modo da incitare le persone di andare avanti. "Ho appena lasciato il centro medico Walter Reed ed è davvero qualcosa di speciale i medici, le infermiere, i soccorritori e ho imparato così tanto sul coronavirus e una cosa che di certo vi dico: non lasciate che vi domini non abbiate paura lo batteremo".

L'infezione alla Casa Bianca

Intanto il ritorno di Trump a casa coincide con una fiammata di casi tra il personale della sua amministrazione. Almeno 13 persone del suo staff sono positive al test e fanno della Casa Bianca un focolaio d'infezione.