Corte Ue agli Stati: vietato stoccare indiscriminatamente dati di connessione

Corte Ue agli Stati: vietato stoccare indiscriminatamente dati di connessione
Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli Stati non possono ordinare agli operatori di telefonia di stoccare e conferire dati raccolti da dispositivi mobili; l'operazione è autorizzata solo in caso di minaccia nazionale e previa autorizzazione giudiziaria

PUBBLICITÀ

Vietato spiare indiscriminatamente dispositivi elettronici, salvo con l'autorizzazione di un giudice e per un periodo limitato. 

La corte di giustizia europea ha stabilito che gli Stati non possono ordinare agli operatori di telefonia la raccolta generalizzata e indifferenziata dei dati di connessione e posizione degli utenti per scopi giudiziari e d'intelligence. (Leggi qui il comunicato ufficiale)

Unica eccezione una minaccia grave per la sicurezza nazionale, leggi terrorismo, e tuttavia una simile ingerenza, scrive la corte, anche in questo caso deve essere limitata nel tempo e avvenire sotto la sorveglianza di un giudice o di un'autorità amministrativa indipendente. 

La corte si è espressa dopo le sollecitazioni di istituzioni di Francia, Belgio e Regno Unito.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Problemi di privacy: abbiamo chiesto a FaceApp che uso fa delle vostre foto

Privacy e dati sanitari, gli esperti sollevano dubbi sull'accordo tra Amazon Alexa e NHS

Lavoro: la Corte Ue boccia l’Italia, le ferie non godute vanno pagate