ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Palestina rinuncia alla presidenza di turno della Lega Araba

euronews_icons_loading
La Palestina rinuncia alla presidenza di turno della Lega Araba
Diritti d'autore  Bilal Hussein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

La Palestina rinuncia alla presidenza di turno della Lega Araba, come era previsto per la sessione attuale. La decisione arriva dopo che l'organizzazione sovranazionale non ha votato una Risoluzione di condanna dell'accordo tra Israele ed Emirati Arabi.

Intanto una delegazione di al-Fatah - il partito di Abu Mazen - è in Turchia per discutere, con la mediazione di Ankara, di una riconciliazione con Hamas.

Secondo Yossi Mekelberg, analista geopolitico, la prospettiva di una ripresa della collaborazione tra le componenti palestinesi diventa necessaria proprio alla luce dell'intesa tra alcuni paesi arabi con Israele, che cambia radicalmente gli equilibri regionali. Le azioni richieste in questo quadro sarebbero limitate se le divisioni durassero.

I rapporti interpalestinesi sono al minimo dal 2007, quando la reazione negativa di Usa, Israele e Unione europea alla vittoria elettorale di Hamas nella Striscia di Gaza, indusse al-Fatah a intervenire in un vero e proprio conflitto civile costato la vita a centinaia di palestinesi.

Un accordo tra Fatah e Hamas fu siglato a Gaza dell'aprile 2014, che prevedeva che nuove elezioni generali si sarebbero dovute tenere nello stato di Palestina tra aprile e ottobre 2014. Tuttavia, le elezioni sono state poi rinviate a tempo indeterminato.