ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Calcio, il business indebitato in tutta Europa, a partire dalla Juve

euronews_icons_loading
Calcio in crisi
Calcio in crisi   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Stadio di proprietà, nono scudetto consecutivo, 14 milioni di tifosi solo in Italia: una vera corazzata, eppure la Juventus - nelle due stagioni di Cristiano Ronaldo, e forse proprio per i costi di CR7 - è un'azienda che soffre.

Secondo i conti semestrali di Exor, la holding delle famiglie Agnelli-Nasi che possiede il 63,77% della società di calcio, i debiti finanziari netti hanno raggiunto i 464 milioni di euro e sono 14,5 volte il patrimonio netto. L'ipotesi ricapitalizzazione è dietro l'angolo, anche se la famiglia Agnelli sembra escluderlo.

Sui problemi di cassa, il cosiddeto cash flow dell'attività operativa, molto incide la redditività dei campionati: la Premier League britannica e la Bundesliga tedesca sono i tornei più redditizi, in termini di sponsor, diritti televisivi, incassi dei biglietti e Uefa. Lo stop e la riapertura senza pubblico per l'emergeza Covid hanno però colpito tutti, anche i club più strutturati e solidi finanziariamente.

Più in generale, se si guarda all'indebitamento, il calcio europeo sembra essere nel pallone. Sono tre i club che superano la soglia di un miliardo di sterline di passività: il Tottenham del magnate inglese Joe Lewis ha il primato negativo con quasi un miliardo e trecento milioni di sterline, anche a causa della recente costruzione dello stadio di proprietà, mentre il Manchester United e il Barcellona si attestano entrambe a 1 miliardo e 81 milioni.
La Juve prima in Italia e quarta in Europa guida la pattuglia delle italiane: anche Inter e Roma figurano infatti, qualche gradino più in basso, nella graduatoria delle società più indebitate in Europa.

Euronews
grafico passivitàEuronews

Il totale delle passività è la definizione più ampia di debito, che comprende debiti bancari, debiti di trasferimento, debiti tributari, creditori commerciali, debiti verso il personale, accantonamenti, ratei e risconti passivi. In questo caso, 3 club hanno un debito di oltre 1 miliardo di sterline: #THFC £1,291miliardi, #MUFC £1,081miliardi e #FCBarcellona £1,281miliardi.