ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La riconferma di Duda, il giorno dopo: meglio o peggio per i polacchi?

euronews_icons_loading
La riconferma di Duda, il giorno dopo: meglio o peggio per i polacchi?
Diritti d'autore  Czarek Sokolowski/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Andrej Duda festeggia, dopo la sofferta riconferma come presidente della Polonia.

Anche se risicata, con poco piùdi due punti percentuali su Rafał Trzaskowski, una vittoria è comunque una vittoria e l'alta affluenza alle urne di domenica ha dimostrato l'interesse dei polacchi per la loro politica.

La rielezione di Duda significa che, in quanto membro del partito nazionalista al potere, il Partito della Legge e della Giustizia (PiS) del premier Morawiecki, il programma conservatore dell'esecutivo può continuare senza ostacoli.

Invito all'unità nazionale

Nonostante un'aspra campagna elettorale, il primo messaggio di Duda è stato quello dell'unità nazionale.

"Credo profondamente che possiamo stringerci la mano e che sarà una mano calda, per una cordiale stretta di mano a cui tengo molto".
Andrzej Duda
Presidente della Polonia
Andrzej Duda libera in volo le colombe: un gesto liberatorio per il riconfermato presidente della Polonia. (AP Photo)

Politica polacca discussa anche in Europa

Ma le politiche del PiS sono discusse sia in Polonia che nell'Unione Europea.
E il presidente Duda sostiene i cambiamenti legislativi del governo per controllare i media e la magistratura.

Il suo rivale liberale, il sindaco di Varsavia, Rafał Trzaskowski, ha ammesso la sconfitta, promettendo di mantenere alta l'attenzione sull'operato di Duda.

"Voglio dire a tutti che continueremo a combattere, che questo è solo un passo in più nella nostra battaglia, perché abbiamo l'obbligo di liberare il paese da un solo partito e ci arriveremo sicuramente insieme".
Rafał Trzaskowski
Sindaco di Varsavia, candidato sconfitto alle elezioni presidenziali 2020
Rafał Trzaskowski, il giorno dopo la sconfitta. (Czarek Sokolowski/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved)

➡️ Gli avversari di Duda sono alle calcagna

Duda di nuovo presidente: meglio o peggio?

Gli elettori polacchi sono apparsi divisi, come ha dimostrato il voto di domenica.

Commenta Darek, che di lavoro fa il corriere:
"La Polonia è stata trattata dall'UE come uno Stato di seconda classe. Qui abbiamo la nostra costituzione, che è più importante delle leggi di Bruxelles".

"Conta di più la Costituzione polacco che le leggi dell'Unione Europea". (AP Photo).

Kasia, insegnante, è delusa:
"Speravo davvero che saremmo tornati alla democrazia. Ora invece avremo altri cinque anni di tirannia del PiS".

Kasia: "Speravo nel ritorno della democrazia". (AP Photo)

Un sospiro di sollievo per il governo

La carica di presidente ha il potere di veto sulla legislazione polacca.
Ecco perchè la vittoria di Duda è un sospiro di sollievo anche per il governo di Morawiecki.