ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Polonia verso il secondo turno: chi è Rafał Trzaskowski

Rafał Trzaskowski durante un discorso a Varsavia nel 2018- AP Photo/Alik Keplicz
Rafał Trzaskowski durante un discorso a Varsavia nel 2018- AP Photo/Alik Keplicz   -   Diritti d'autore  Alik Keplicz/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

L'esito del primo turno delle elezioni presidenziali polacche è esplicito con il presidente in carica, Andrzej Duda, arrivato in testa con oltre 10 punti percentuali di stacco (41% contro 30%) rispetto al candidato progressista, il sindaco di Varsavia Rafał Trzaskowski, che lo sfiderà al ballottaggio del 12 luglio.

Secondo Trzaskowski, partito piattaforma civica, (OP), gli elettori polacchi si trovano a un bivio: devono decidere tra una "Polonia aperta" o un leader che "divide ancora".

Duda intende continuare il suo programma di riforme costituzionali, che lo hanno messo in contrasto con l'Unione Europea, Trzaskowski (filo-UE) vuole curare le relazioni con il blocco. I due contendenti presidenziali sono inoltre fortemente divisi sulla questione dei diritti LGBT all'interno del Paese.

Vita e carriera di Rafał Trzaskowski

Nato a Varsavia nel 1972, Trzaskowski dopo la laurea e il dottorato ha intrapreso la carriera politica; è stato consigliere della delegazione di OP, piattaforma democratica, al Parlamento europeo, dove poi è stato eletto nel 2009.

Finita l'esperienza a Bruxelles è stato ministro dell'amministrazione e della digitalizzazione nel governo di Donald Tusk dal 2013-2014 e nel 2015 è entrato in parlamento con l'OP. Dalle fila dell'opposizione polacca è stato ministro ombra per gli affari esteri.

Come deputato, si è concentrato in gran parte sulle questioni relative agli affari esteri, alla politica europea, alla difesa e alla protezione dei diritti civili e delle minoranze.

Nel 2018 è stato eletto sindaco di Varsavia, battendo in modo schiacciante il suo avversario del PiS. Ha introdotto un programma di asili nido gratuiti e ha migliorato il trasporto pubblico della città, acquistando veicoli più ecologici. Il suo tempo come sindaco è stato "il tempo degli investimenti", afferma Ewa Marciniak, politologa all'Università di Varsavia. Ma ha anche guadagnato l'attenzione a livello nazionale per aver firmato una dichiarazione di sostegno alla comunità LGBT che gli ha dato "l'immagine di un politico progressista".

“Rafał Trzaskowski è ben inserito nel panorama politico di Varsavia - spiega la politologa - È abbastanza urbano, metropolitano, si trova con i cittadini di Varsavia".

È conosciuto per essere un poliglotta, sembra sappia parlare inglese, francese, italiano, russo e spagnolo oltre al polacco.

È stato nominato Cavaliere della Legione d'Onore dalla Francia.

Da quando è diventato il candidato alla presidenza, le prospettive elettorali del partito di Trzaskowski, piattaforma civica, sono notevolmente migliorate. Il secondo turno, tuttavia, è una sfida difficile, dato l'ampio margine ottenuto da Duda, ha detto a Euronews Paweł Zerka, membro del Consiglio europeo per le relazioni estere.

"Oltre il 58% della nostra società voleva un cambiamento e Trzaskowki si è presentato come il candidato del cambiamento".

Che aspetto avrebbe quel cambiamento? Le politiche di welfare di Duda, accreditate per aver sollevato molti polacchi anziani dalla povertà, hanno sorprendentemente dimostrato popolarità tra gli elettori, e Trzaskowski ha indicato che manterrà questi se dovesse diventare presidente. I due differiscono nettamente su altre questioni però.

Divisi sui diritti legati al genere

Dopo che Trzaskowski ha firmato la dichiarazione di sostegno ai diritti LGBT, Duda ha promesso di proteggere le famiglie dall' "ideologia LGBT", dicendo che era più pericolosa del comunismo.

La piattaforma di Trzaskowski include il sostegno alle unioni civili per le coppie dello stesso sesso, l'opposizione al rafforzamento delle leggi sull'aborto e il ripristino del sostegno statale alla fecondazione in vitro.

Ha indicato che collaborerà con il governo quando prenderà "decisioni razionali", ma ha detto: "Non consentirò tentativi di infrangere la costituzione o lo stato di diritto". L'Unione europea ha

“Rafał Trzaskowski promuove idee di solidarietà, piccoli investimenti e politiche ambientaliste. Sa che le persone nelle grandi e piccole città hanno gli stessi problemi. È un messaggio, il suo, per dire che non è importante l'ideologia, ma la risoluzione dei problemi. Questo gli dà la possibilità di un buon risultato", ha detto Marciniak.

Trzaskowski è fortemente legato all'ala di sinistra liberale di PO, secondo il sito web di notizie polacco Note dalla Polonia. Per lui è più difficile raccogliere consensi fuori dalle città, dove PiS fa appello a valori tradizionali più di destra.

In Polonia, il presidente può proporre nuove leggi e porre il veto alle leggi approvate in parlamento. Il presidente è anche il comandante supremo delle forze armate e ha un ruolo significativo nella politica estera. Recentemente l'Ue ha aperto una procedura d'infrazione contro la Polonia per minare, con la riforma della giustizia voluta da Duda, l'indipendenza dei giudici.