ULTIM'ORA
This content is not available in your region

OMS: crescono i contagi in Europa, massima attenzione. Finanziamento record dalla Germania

euronews_icons_loading
OMS: crescono i contagi in Europa, massima attenzione. Finanziamento record dalla Germania
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Barriere mobli intorno alle abitazioni di chi è in qurantena, cibo consegnato a domicilio da volontari, controlli casa per casa da parte del Comune. Succede in Nordreno-Vestfalia, nell'area del mattatoio della Tönnies, colosso tedesco della carne. Qui 1500 lavoratori, in gran parte stranieri con contratti precari, sono risultati positivi al coronavirus, e hanno costretto le autorità a imporre il lockdown a 628mila persone tra Gütersloh e Warendorf.

Non c'è solo il caso Germania, che ha visto l'indice del contagio balzare da 1,79 a 2,88, secondo i dati dell'Istituto Robert Kock. Hans Kluge, direttore regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità per l'Europa ha espresso preoccupazione per "l'aumento in trenta Paesi di nuovi casi cumulativi nelle ultime due settimane". In undici di questi, ha detto, la trasmissione accelerata ha portato a una ripresa significativa delle infezioni che, se non controllata, rischierà di mettere nuovamente in difficoltà i sistemi sanitari nazionali.

In una conferenza a Ginevra, alla presenza del direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, i Ministri della Sanità di Germania e Francia, Jens Spahn e Olivier Véran, hanno confermato la loro fiducia nell'Organizzazione e annunciato un aumento del sostegno finanziario.

Berlino quest'anno toccherà la cifra record di 500 milioni di euro, ha detto Spahn. La Francia darà 90 milioni di euro per un centro di ricerca OMS a Lione e un contributo aggiuntivo di 50 milioni.

A maggio Donald Trump aveva annunciato la rottura dei rapporti tra gli Stati Uniti e l'Organizzazione, per ritardi e presunte omissioni di informazioni nella gestione della crisi sanitaria.