ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Austria, errore del Tesoro sul budget anti-crisi: mancano sei zeri nel documento, voto rimandato

AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Imbarazzante errore di calcolo del Ministero delle finanze austriaco, presieduto da Gernot Blümel.

In sede d'approvazione del bilancio della coalizione ÖVP (Partito Popolare Austriaco, la formazione del cancelliere Kurz) e Verdi, si è scoperto che mancavano degli zeri e la votazione è stata rimandata all'indomani.

Il Consiglio nazionale austriaco stava votando un piano economico da 102 miliardi di euro quando, a scrutinio quasi finito, un membro del Parlamento si è accorto che invece di 102 miliardi di euro, sul documento c'era scritto 102.000 euro.

L'opposizione si è presa gioco dell'esecutivo e la votazione è stata rinviata nel mormorio generale.

Al secondo tentativo, questa mattina, la Camera dei rappresentanti del Parlamento austriaco ha finalmente approvato il tanto sudato bilancio.

Tuttavia, perfino la cifra riveduta e corretta potrebbe non bastare per coprire i danni economici causati dal Covid-19, lo ha ammesso lo stesso esecutivo.

La disattenzione è particolarmente imbarazzante per un Paese, l'Austria, che si oppone al piano di 500 miliardi di Merkel e Macron per affrontare la pandemia. Insieme a Svezia, Danimarca e Paesi Bassi, l'Austria è uno dei cosiddetti "frugal four", gli stati "frugali" che si oppongono alla concessione di soldi a fondo perduto a Stati particolarmente in difficoltà come Italia e Spagna.