ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ucciso leader separatista nel Kashmir indiano

euronews_icons_loading
Ucciso leader separatista nel Kashmir indiano
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Dodici ore di scontro a fuoco terminate con l'uccisione di un comandante dei ribelli del Kashmir indiano: Junaif Ashraf Sehrai militava nell'Hizbul Mujaheddin dal 2018, e ne era subito divenuto uno dei leader militanti, anche perché figlio di un leader del movimento politico separatista. Gli scontri, seguiti da sassaiole, hanno avuto luogo nei quartieri vecchi di Srinagar, nella parte indiana della regione contesa con il Pakistan.

Da aprile, tra attacchi della guerriglia e scontri con polizia ed esercito, sono morti quasi trenta miliziani e una dozzina di agenti. Sonbo gli scontri più gravi da quando, nell'agosto dello scorso anno, il governo ha revocato lo status semi-autonomo della regione, imponendole le regole federali.