ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Grecia, riaprono i siti archeologici. Primi visitatori all'Acropoli

euronews_icons_loading
Grecia, riaprono i siti archeologici. Primi visitatori all'Acropoli
Diritti d'autore  Petros Giannakouris/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono passati oltre sessanta giorni dalla sua chiusura al pubblico, ma l'Acropoli di Atene è di nuovo pronta ad accogliere visitatori da tutto il mondo. Alcuni turisti e giornalisti si sono radunati nel famoso sito, il monumento più visitato in Grecia.

Questo lunedi' i membri del personale che indossavano maschere e scudi di plastica erano sul posto per informare i visitatori sulle norme in materia di distanza sociale, che richiedono a tutti di rimanere a un metro e mezzo l'uno dall'altro.

I turisti sono incoraggiati a indossare mascherine, che saranno obbligatorie per le guide sul sito. Sono stati installati schermi di separazione e i siti sono stati disinfettati.

Ian Cole - Turista britannico (inglese): «È stato fantastico, assolutamente bellissimo! Sono molto fortunato ad essere qui oggi dove c'è così poca gente ed è riaperta e per condividere l'esperienza. È così pacifico »

Silvia Ioannou turista: «Penso che la mascherina sia abbastanza fastidiosa, ma ci siamo abituati. Non avevo altra scelta che indossarlo anche sull'Acropoli. Ma non era per niente affollato. È impressionante vedere l'Acropoli senza visitatori ».

Il sito può ospitare circa 2000 persone contemporaneamente, ma i grandi gruppi con una guida non saranno in grado di visitare il si to. Accanto all'Acropoli, circa 200 siti archeologici sono stati aperti in tutta la Grecia. I musei devono aspettare fino al 15 giugno.

La presidente della Repubblica ellenica, Katerina Sakellaropoulou, fu tra i primi visitatori dell'antico complesso greco che si trova su uno sperone roccioso che domina la capitale.

Katerina Sakellaropoulou - Presidente della Repubblica ellenica (greco)

«Ci prendiamo cura dei nostri monumenti. Sono unici e ricevono milioni di visitatori ogni anno. Allo stesso tempo, stiamo adottando tutte le misure necessarie per proteggere la salute di coloro che vengono in Grecia. Insieme riusciremo »

Il ministro della Cultura Lina Mendoni spera che i turisti scelgano la Grecia per le loro vacanze e sostiene che i siti archeologici sono sicuri da visitare per i turisti .

Lina Mendoni - Ministro della cultura e dello sport (greco): «Il Ministero della Cultura sta cercando di fornire tutti i mezzi / strumenti necessari, in modo che i visitatori greci e stranieri possano sentirsi completamente al sicuro nei nostri siti archeologici».

Apostolos Staikos Euronews: «La Grecia è una destinazione sicura». Questo è il messaggio inviato dalle autorità a tutti gli europei che stanno programmando le vacanze estive. Per il paese, il turismo è un'importante fonte di reddito e il governo sta cercando di attirare il maggior numero possibile di turisti.