EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Iberia denunciata per non rispetto delle misure sanitarie anti Covid-19

Iberia denunciata per non rispetto delle misure sanitarie anti Covid-19
Diritti d'autore AP Photo/Bernat Armangue
Diritti d'autore AP Photo/Bernat Armangue
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Troppi passeggeri a bordo del volo Madrid-Las Palmas. Ryanair annuncia che da luglio riprenderà il 40% dei propri voli

PUBBLICITÀ

Un video è diventato virale in questi giorni, postato sui social da un passeggero del volo Iberia Madrid-Las Palmas, della scorsa domenica. 

L'aereo quasi pieno, contro le regole di distanziamento sociale, in questo periodo di crisi sanitaria. La tensione che aumenta chiaramente, tra i passeggeri in preda al panico e i membri dell'equipaggio. I clienti chiedono spiegazioni sul perché la compagnia aerea spagnola non abbia rispettato le regole imposte dal governo, per le quali solo il 50% dei posti può essere occupato. Una denuncia è stata sporta contro il vettore, per violazione delle misure sanitarie anti-pandemiche.

"Iberia sarà denunciata per il mancato rispetto delle misure sanitarie, previste dal decreto del 14 marzo che stabilisce lo stato d'allerta", ha dichiarato un portavoce della Guardia Civile. "Domenica sono stati effettuati controlli sul volo da Madrid a Las Palmas e non sono state applicate le misure stabilite dal decreto". 

Secondo i media spagnoli, gli agenti della Guardia Civile hanno scoperto che l'aereo aveva un tasso di occupazione dell'86%, con 155 passeggeri su 180 posti a sedere. La compagnia aerea, dal canto suo, ha smentito le accuse, sostenendo di "garantire un'adeguata sicurezza tra i passeggeri".

Ryanair annuncia il ripristino del 40% del normale operativo voli

Intanto Ryanair prova a risollevarsi. La compagnia low cost, che a inizio mese ha annunciato il taglio di 3.000 posti di lavoro, a partire dal primo luglio riprenderà il 40% dei propri voli, passando da 30 a 1.000 voli al giorno. 

Numerose le misure sanitarie che verranno adottate, per evitare la diffusione del virus. Tra le altre, un numero ridotto di bagagli registrati, il check-in online, il download della carta di imbarco sullo smartphone, il controllo della temperatura all’arrivo in aeroporto. Tutti i passeggeri, inoltre, dovranno compilare un modulo con i dettagli del viaggio e indossare la mascherina a bordo e saranno tenuti a chiedere all'equipaggio di poter usare il bagno, per evitare code.

Commissione Ue in campo per rilanciare il turismo

La Commissione europea, infine, presenterà mercoledì le linee guida comuni per turismo, trasporti e connettività. La sua volontà è quella di permettere a tutti di beneficiare di una stagione turistica riposante e soprattutto sicura. Per i consumatori, certo, ma anche per salvare il settore turistico - circa il 10% del PIL dell'Unione euorpea - e il mercato unico.

Per tutelare i diritti dei passeggeri, Bruxelles proporrà l'assicurazione di rimborsi o voucher, per chi non fosse più nelle condizioni di viaggiare.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Chi fa i soldi nell'era covid, farmacie a domicilio e plastica

Turbolenza su un volo dal Qatar diretto in Irlanda: almeno 12 feriti

Spagna: crolla la terrazza di un ristorante a Maiorca, morti e feriti