EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Rischio Covid, sciopero fame detenuti

Rischio Covid, sciopero fame detenuti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CROTONE, 7 APR - Da venerdì i detenuti del carcere di Crotone sono in sciopero della fame e, per sollecitare interventi contro il sovraffollamento e i rischi di contagio da coronavirus, hanno scritto al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. "Siamo 146 - affermano nella missiva - in un carcere dove ne possono stare 90: servono interventi urgenti perché le misure di prevenzione non sussistono e basterebbe un solo contagio per coinvolgere tutta la popolazione detenuta". Nella lettera, resa nota dal garante dei detenuti del Comune di Crotone, Federico Ferraro, i detenuti lamentano sovraffollamento e timori per l'evolversi della pandemia. "Viviamo in stanze dove invece di cinque - sostengono - siamo in otto e in quelle da due siamo in quattro". I detenuti chiedono al Governo l'adozione di misure legislative che consentano l'osservanza della misure di sicurezza imposte dall'Oms e dal Ministero della Salute anche all'interno della loro casa circondariale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nuova Caledonia: sesta vittima durante le proteste

Maltempo in Europa: allerte per inondazioni in Germania e Francia

Guerra in Ucraina: diecimila sfollati nella regione di Kharkiv