ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cassieri e magazzinieri, nuovi eroi. E le grandi catene ringraziano

euronews_icons_loading
Cassieri e magazzinieri, nuovi eroi. E le grandi catene ringraziano
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Scaffali che si svuotano e si riempiono a velocità inaudita, file lunghissime di clienti in disciplinata attesa. In alcuni supermercati viene misurata la temperatura. In altri il gel per disinfettare le mani è sempre pronto. Ma chi rende possibile tutto questo?

Il Covid-19 ha dato gambe alla grande distruzione alimentare sottoponendo il sistema a uno stress test che fino questo momento è stato superato.

Grazie anche all'abnegazione dei dipendenti, cassieri, addetti agli scaffali, anche loro in prima linea anche loro con strumenti di protezione delle volte ridicoli, continuano a andare al lavoro per tutti noi.

In queste settimane di restrizioni abbiamo imparato a conoscerli e, ciascuno a modo suo, a ringraziarli. Angeli per alcuni, eroi per altri. Lavoratori con un gran senso del dovere dicono loro.

In prima linea anche loro per permettere che i beni essenziali non vengano meno nelle nostre case in questi giorni.

Visto che il fatturato delle grandi superfici non è diminuito, i grandi marchi hanno deciso di premiare i dipendenti con assegni a tre zeri a fine mese.

Da Auchan a Carrefour, passando per la spagnola Mercadona e l'Irlandese Tesco hanno detto grazie così ai propri dipendenti. Anche in Italia?