ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Thailandia: soldato spara sulla folla, uccide e fa ostaggi

euronews_icons_loading
Thailandia: soldato spara sulla folla, uccide e fa ostaggi
Diritti d'autore  AFP PHOTO / THAI ROYAL POLICE - euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Venti morti, 31 feriti, un sabato pomeriggio da incubo al centro commerciale 'Terminal 21' di Korat a est di Bangkok in Thailandia, dove un militare armato ha iniziato a sparare sulla gente per poi rinchiudersi nell'edificio con degli ostaggi.

Solo dopo ore, quando ormai lì era quasi mezzanotte, le forze dell'ordine sono riuscite a irrompere nello stabile far uscire decine e decine di persone, estrarre i corpi.

Non è escluso che il bilancio delle vittime possa aggravarsi.

Non si sa quale sia stata la sorte dell'assalitore che è stato identificato nel sergente Jakkrapanth Thomma di 32 anni (nella foto sotto); è lui che ha seminato panico e potrebbe essere attualmente in fuga.

Sui media thailandesi e suoi social network circolano diversi filmati in cui si vede la gente fuggire e si sentono i colpi d'arma da fuoco. Secondo i siti locali, Thomma, 32 anni, si sarebbe impossessato di un 'hummer' militare con il quale si è poi recato a compiere il suo attacco. Prima di colpire lui stesso ha pubblicato in streaming dei video su facebook, la sua pagina è stata presto bloccata.

Secondo il Bangkok Post, alla base di Suatham Phithak, Thomma avrebbe ucciso un colonnello, Anantharot Krasae, un soldato e una donna di 63 anni prima dell'attacco al centro commerciale. Poi avrebbe rubato un veicolo, armi e munizioni e avrebbe aperto il fuoco in vari punti della città prima di arrivare al 'Terminal 21'.

AFP PHOTO /SOCIAL MEDIA