ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Un acceleratore per l'intelligenza artificiale

euronews_icons_loading
Un acceleratore per l'intelligenza artificiale
Diritti d'autore
euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Si dice che sia un'invenzione destinata ad avere un impatto più profondo sulla società di quello avuto dal fuoco e dall'elettricità. Piaccia o no, l'intelligenza artificiale sta rivoluzionando il nostro modo di vivere e di lavorare e, se usata responsabilmente, ha il potenziale per aiutare l'umanità. Siamo andati a Dublino per vedere come una start-up sta stimolando i bambini a leggere meglio e più velocemente grazie all'intelligenza artificiale.

Intelligenza artificiale a misura di bambino

La società irlandese SoapBox Labs afferma di aver sviluppato la tecnologia di riconoscimento vocale per bambini più precisa e sicura al mondo. Facendo uso dell'intelligenza artificiale, permette ai piccoli di giocare e imparare in modo più immersivo. Ma che cos'ha di speciale questa tecnologia? Risponde la fondatrice della start-up, Patricia Scanlon: "Conoscete probabilmente il riconoscimento vocale per adulti, negli assistenti vocali o negli altoparlanti intelligenti. La nostra tecnologia è progettata per adattarsi alle voci e al comportamento del linguaggio dei bambini".

SoapBox sta seducendo i colossi della tecnologia. Lavora con Microsoft sui problemi relativi alla privacy dei bambini e la sua tecnologia è stata recentemente scelta da "Reach Every Reader", un progetto americano di alfabetizzazione sostenuto dalla Chan Zuckerberg Initiative.

"Abbiamo già 27 licenze commerciali - rivela Scanlon - e abbiamo allargato la piattaforma a diverse lingue, quindi i nostri mercati principali sono l'istruzione, quindi l'alfabetizzazione e l'apprendimento delle lingue, e ora andiamo verso i giocattoli intelligenti e la robotica".

Un acceleratore per decollare

Soapbox ha ricevuto una sovvenzione di quasi un milione e mezzo di euro dall'Acceleratore del Consiglio europeo per l''innovazione, uno strumento che fornisce agli innovatori di alto livello il carburante finanziario necessario per decollare.

C'è chi però, al di là dei vantaggi, guarda con preoccupazione all'arrivo dell'intelligenza artificiale. La Commissione europea svelerà la sua strategia in quest'ambito nelle prossime settimane.

L'intervista con l'esperto

euronews

Il professor Mark Ferguson, direttore generale di Science Foundation Ireland, è Presidente del comitato consultivo del Consiglio europeo per l'innovazione. Business Planet l'ha incontrato per parlare dell'Acceleratore del Cei e di come sostenga imprenditori e piccole imprese ricchi di idee innovative e rivoluzionarie.

Che cos'ha di speciale l'Acceleratore del Cei?

"L'Acceleratore del Cei è diverso da tutti gli altri acceleratori. In sostanza, siamo interessati a società ad alto rischio, un rischio che forse può spaventare un investitore privato. Sono imprese che devono davvero essere dirompenti, devono sconvolgere i mercati esistenti, o avere un prodotto completamente nuovo, e noi siamo disposti a investire in questo. Per ridurre al minimo il rischio, vogliamo essere sicuri che ci sia un business plan molto sicuro, e che la tecnologia e la scienza siano solide, ma siamo disposti a correre un rischio più elevato rispetto ad altri, ed è questa la vera differenza".

Come sostenete innovatori e imprenditori?

"In vari modi. Innanzi tutto, c'è una domanda di sovvenzioni, attraverso la quale è possibile ottenere fino a 2,5 milioni di euro e capitale fino a 15 milioni di euro. Questa è la parte di investimento del portafoglio. Poi, naturalmente, ci sono networking e consulenza, si può ottenere aiuto da tutta una rete di consulenti in tutta Europa che forniscono coaching in qualsiasi area l'azienda abbia bisogno, e poi c'è il networking con aziende più grandi. Essenzialmente è questo che fa il Cei, e il suo vero obiettivo è di investire in tecnologie dirompenti che si spera risolveranno molti problemi della società. È quello che dico spesso: queste imprese stanno risolvendo problemi importanti in modo responsabile".

Come scegliete le imprese?

"Ci vuole un buon business plan e la tecnologia giusta. Ci vuole la squadra giusta, in modo che questa squadra possa far crescere l'azienda. Bisogna sapere che cosa si sta chiedendo, quali sono i progetti dell'azienda. Queste sono un po' i suggerimenti che posso dare. Non ci sono restrizioni. Vogliamo costruire imprese per l'Europa, vogliamo che gli europei ottengano risultati da queste imprese, sia per quanto riguarda la loro economia sia per quello che queste imprese stanno facendo. E vogliamo che siano leader mondiali. Quindi la mia forte raccomandazione è: leggete il modulo, rispondete alle domande, cercate di fare rete e di parlare con altri. Presentate domanda e riceverete una risposta".

Informazioni utili

  • Le tecnologie emergenti, come l'intelligenza artificiale, la robotica e i big data, stanno trasformando il nostro modo di vivere e lavorare.
  • L'intelligenza artificiale ha il potenziale per fornire soluzioni a diverse sfide della società, inclusi i cambiamenti climatici, la cura di malattie croniche o l'alfabetizzazione. Allo stesso tempo, crea anche nuove opportunità per le imprese innovative.
  • L'intelligenza artificiale dipende in larga misura dall'utilizzo dei big data. Ma le opportunità che ne derivano non vengono colte: il 66 per cento delle imprese afferma di ottenere poco o nulla dai dati e solo l'1 per cento dei dati raccolti viene analizzato. Inoltre solo un'impresa su cinque è altamente digitalizzata.
  • L'Acceleratore del Consiglio europeo per l'innovazione sostiene innovatori, imprenditori, piccole imprese e scienziati di alto livello con opportunità di finanziamento e servizi di accelerazione in diverse aree, tra cui la sostenibilità, i trasporti, l'energia, la salute e l'intelligenza artificiale.
  • Sostenere le piccole e medie imprese e gli innovatori ad alto rischio e ad alto potenziale è fondamentale per aiutarli a sviluppare e portare sul mercato nuovi prodotti, servizi e modelli di business innovativi che possono guidare la crescita economica.

Link utili

Intelligenza artificiale

Acceleratore Cei

SoapBox Lab

SoapBox Lab kids report

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.