ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'unione delle imprese fa la forza

euronews_icons_loading
L'unione delle imprese fa la forza
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Unendo le forze le imprese possono diventare vivai d'innovazione, in particolare le industrie high-tech. Questa settimana siamo in Estonia per incontrare alcune piccole imprese nel campo della difesa e della sicurezza. Un business certo non comune, ma un settore affascinante, soprattutto quando apre la strada a nuove ricerche e tecnologie.

Un cluster per collaborare con altre imprese

La pmi estone DefSecIntel, specializzata nella sorveglianza e nel controllo delle frontiere, produce sistemi di sicurezza autonomi come droni dotati d'intelligenza artificiale per l'identificazione di oggetti sul terreno. L'azienda fa parte del cluster Defence Estonia. In che modo il cluster ha aiutato la loro attività? "Ci ha fornito la piattaforma ideale per collaborare con altre imprese europee - risponde il presidente e amministratore delegato di DefSecIntel, Jaanus Tamm - e ci ha permesso di acquisire conoscenze sulle filiere del settore, il che è cruciale per noi".

Dimezzare i tempi e risparmiare sul budget

Il Cluster ha dato a DefSecIntel la possibilità di collaborare con Threod Systems, un'altra società estone che costruisce droni di sorveglianza aerea a lungo raggio. Grazie a quest'alleanza, le due società possono ora offrire ai propri clienti una gamma più ampia di soluzioni per la ricognizione. "La cooperazione nel cluster - continua Jaanus - ha dimezzato i tempi per entrare sul mercato, grazie alla vendita congiunta. Abbiamo anche risparmiato un terzo del budget di viaggio per le vendite".

Vivai d'innovazione cruciali in ambito civile e militare

Il settore della difesa in Europa conta oltre 2500 pmi altamente innovative. Nel caso dei droni, la tecnologia può essere adattata a uso civile, come la lotta agli incendi boschivi. Questi vivai d'innovazione saranno fondamentali anche nel percorso dell'Europa verso una maggiore autonomia nell'ambito della difesa. La Commissione vuole che queste imprese approfittino pienamente del sostegno offerto dall'Ue, che si tratti di formare cluster o finanziare programmi come il Fondo europeo per la difesa o Horizon 2020.

L'intervista con l'esperta

euronews

Il Defence Estonia Cluster punta a rafforzare la cooperazione tra le società estoni che lavorano nel settore della difesa e della sicurezza del paese. Business Planet ha parlato con la direttrice, Helen Naarits, per sapere di più sui servizi offerti dal cluster.

Quali sono i grossi vantaggi per le aziende che fanno parte del vostro cluster?

"I vantaggi principali sono due. Uno sono le vendite congiunte, con il sostegno finanziario dell'Ue, e l'altro sono gruppi di lavoro in cui le aziende possono riunirsi per fare brainstorming per una migliore integrazione dei prodotti. L'ultimo gruppo di lavoro che abbiamo creato riguarda l'intelligenza artificiale".

Come aiutate le aziende all'interno del cluster a crescere e ad avere successo?

"Aiutiamo le nostre aziende a crescere creando opportunità di partecipare a eventi di matchmaking, eventi di networking, incontri B2B. Offriamo anche seminari e formazioni. Le aiutiamo anche a esportare e a partecipare a saloni internazionali".

Che tipo di sostegno avete ricevuto dall'Ue e in che modo questo si trasferisce sulle vostre aziende?

"Abbiamo ricevuto finanziamenti dal Fondo europeo di sviluppo regionale, che ha aiutato le nostre aziende a esportare verso i mercati internazionali, a partecipare a saloni e a organizzare corsi di formazione. Facciamo anche parte del programma europeo Cluster Go International, che sta aiutando le nostre pmi a crescere".

Un imprenditore o una piccola impresa altrove in Europa può entrare nella vostra rete?

"Certo, basta contattarci. Abbiamo molti contatti in Estonia e in Europa".

Informazioni utili

  • Le piccole e medie imprese che operano nel settore della difesa sono attori chiave in termini d'innovazione e crescita. Ci sono oltre 2.500 pmi che svolgono un ruolo centrale nelle complesse catene di approvvigionamento della difesa in Europa.
  • La Commissione europea desidera che le pmi che operano in questo settore approfittino pienamente del sostegno dell'Ue a loro disposizione, fra cui: : il Fondo europeo di difesa, Fondi i strutturali e di investimento europei, Horizon 2020 o Clustering.
  • Il cluster estone per la difesa e la sicurezza dimostra l'importanza di entrare in partenariati strategici con altri cluster europei. Punta a rafforzare la cooperazione tra società estoni, istituti di ricerca e sviluppo e clienti. Lavora per favorire la partecipazione a progetti e programmi internazionali per aumentare la capacità di esportazione e le vendite delle società estoni nel mercato della difesa e della sicurezza.

Link utili

Pmi attive nel settore della difesa

Defence Estonia Cluster

Panoramica delle opportunità di finanziamento dell'Ue per le pmi

European Cluster Collaboration Platform

DefSecIntel