ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le critiche al discorso di Capodanno di Macron

euronews_icons_loading
Le critiche al discorso di Capodanno di Macron
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

La riforma delle pensioni sarà portata a termine. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron durante il tradizionale discorso di fine anno alla nazione, il terzo del suo mandato e il secondo in piena crisi sociale.

La riforma delle pensioni di cui mi sono fatto carico e che il governo sta portando avanti sarà completata, perché è un progetto di giustizia e di progresso sociale. Mi aspetto che il governo di Édouard Philippe, insieme ai sindacati e alle organizzazioni dei datori di lavoro, trovi la strada per un rapido compromesso nel rispetto dei principi che ho appena ricordato
Emmanuel Macron
Presidente francese

Macron si appoggia su diversi argomenti: prima di tutto - secondo il presidente - il sistema universale permetterà di correggere le disuguaglianze. In secondo luogo è una questione di "responsabilità", ha detto, per consentire l'equità del sistema a lungo termine. Infine, il Capo di Stato transalpino si è detto pronto a tenere conto delle specificità dei lavori più duri, una concessione fatta ai sindacati, in particolare alla CFT. Non una sola parola, però, sulla cosidetta età pivot, che incoraggerebbe i francesi a lavorare fino all'età di 64 anni, due anni in più quindi rispetto ad oggi.

Le reazioni di sindacati e opposizione

I sindacati si aspettavano di più, ma non si facevano certo illusioni. Philippe Martinez, leader della CGT, ha deriso l'autocompiacimento del presidente. "Sembra che abbiamo un presidente rinchiuso nella sua bolla e che pensa che tutto vada bene", ha dichiarato.

I leader dell'opposizione, come Jean-Luc Mélenchon, hanno subito sparato, per così dire, su Macron.

"Questo non è un discorso di auguri, ma una dichiarazione di guerra a milioni di francesi, contrari a questa riforma, Il resto del suo discorso è ipocrita e vuoto. Ha parlato un extraterrestre", ha postato il leader della sinistra radicale.

Marine Le Pen, numero 1 del Rassemblement national, è stata più concisa.

"Ancora una volta... Niente", ha twittato.

Emmanuel Macron ha detto di sperare in un "compromesso rapido" tra sindacati ed esecutivo. In attesa della ripresa dei colloqui del 7 gennaio, il traffico rimane molto perturbato durante la seconda settimana di vacanze scolastiche in Francia. Questo mercoledì circolano solo un TGV su tre e quattro treni regionali su dieci.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.