ULTIM'ORA

Roma-Parigi in marcia contro la violenza di genere

Roma-Parigi in marcia contro la violenza di genere
Diritti d'autore
رويترز
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Lontane fisicamente, vicine moralmente, unite dalla stessa rabbia; sorelle, sorellanza, si sarebbe detto un tempo. Ma se il lessico è cambiato i problemi purtroppo no: alle donne manca troppo spesso ancora oggi un posto al sole, la parità vera; e poi c'è la violenza, l'abuso fisico e morale, il reato più vile che non conosce tempo né classe sociale né latitudine. Contro questo morbo sociale migliaia di donne nel mondo sono scese in piazza in occasione della giornata internazionale contro la violenza di genere. Questo sabato hanno invaso anche le strade di Parigi e Roma.

Anche in Francia il ritmo è di un femminicidio ogni tre giorni circa: sono già 130 le donne uccise dal proprio compagno o ex quest'anno nell'esagono.

Un miliardo, non un milione per eliminare la cappa di piombo su di noi

Voci dal corteo parigino

"Le vittime della violenza domestica si chiudono in sé stesse, si isolano, si abbattono, perdono l'autostima; i loro aguzzini fanno di tutto per farle sentire inferiori in modo che non possano difendersi e siccome molte donne non guadagnano abbastanza, non se ne possono andare".

"Come lavoratrice del sociale so che quando una donna va a denunciare una violenza non è assistita come si deve dalle forze dell'ordine che andrebbero formate dato che certe mancanze scoraggiano le donne: non denunciano perché sanno come saranno trattate. Serve questo e più fondi per dare una nuova casa alle donne che vogliono lasciare la propria."

A Parigi il corteo chiamato dal collettivo #NousToutes, è partito dall'Opéra intorno alle 13h30. Vi hanno partecipato circa 50mila persone.

Anche in altre città della Francia come Lione, Marsiglia e Bordeaux sono scese in piazza migliaia di persone per manifestare.

A Roma con "Non una di meno"

In Italia le vittime sono 95 le donne uccise nei primi 10 mesi del 2019. A Roma il movimento femminista "Non una di meno" ha raccolto decine di migliaia di persone. "Contro la violenza siamo rivolta", lo slogan d'apertura del corteo che ha sfilato da piazza della Repubblica a piazza San Giovanni.

- In Italia le donne vittime di violenza sono 88 al giorno,circa una ogni 15 minuti. Il 36% subisce maltrattamenti, il 27% stalking, il 9% violenza sessuale e il 16% percosse" (fonte polizia di Stato).

- In Italia i femminicidi sono in aumento: nel 2018, le donne uccise erano state 142, una in più dell'anno precedente: in termini relativi l'anno scorso le vittime femminili hanno raggiunto il valore più alto mai censito in Italia.

Il ministro dell'economia Roberto Gualtieri ha comunicato questo sabato la notizia di un finanziamento da 12 milioni dedicato agli orfani figli delle donne uccise.

"I dati sono preoccupanti e ci impongono di assicurare il massimo sostegno alle donne vittime di violenza. La gravità del fenomeno chiede un'assunzione di responsabilità collettiva", ha detto Elena Bonetti, ministra delle pari opportunità e della famiglia, intervistata dall'AGI.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.