ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Diplomazia a tavola: vi portiamo nel ristorante preferito di Jaques Chirac

euronews_icons_loading
Diplomazia a tavola: vi portiamo nel ristorante preferito di Jaques Chirac
Dimensioni di testo Aa Aa

Le tendine rosse, l'atmosfera familiare di un ambiente semplice, scaldato dal legno e i profumi di specialità bavaresi. Il ristorante da Ivonne, in un tipico vicolo di Strasburgo, custodisce orgogliosamente, a pochi giorni dalla sua scomparsa, il ricordo e la dedica dell'ex presidente francese Jaques Chirac.

Amante della buona tavola, per l'ex inquilino dell'Eliseo il ristorante era diventato una tappa obbligata anche per le occasioni speciali, da ricordare.

Il ricordo dei dipendenti è preciso e fissato nella memoria: Chirac si è seduto a quel tavolo undici volte.

Una volta in particolare, Chirac invitò a cena Helmut Kohl subito dopo la sua elezione.

Abitudinario nelle preferenze: niente birra o specialità alsaziane ma una grande predilezione per la carne di vitello che lo chef cucinava appositamente secondo il gusto del presidente.

Da Ivonne però oggi lo ricordano soprattutto per le sue qualità umane, la sua gentilezza, la sua affabilità. Sempre una parola gentile, un grazie, un complimento per la cucina. Tra tanti capi di Stato e personaggi famoso, l'ex inquilino dell'Eliseo si è sempre distinto per la sua disponibilità.

E ovviamente in questi ultimi giorni, come era prevedibile, il ristorante preferito di Chirac ha registrato un picco di popolarità con un incremento di visite e prenotazioni sull'onda emotiva della scomparsa del presidente.

Chirac, il lato oscuro dell'ex presidente neogollista