Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Venezia 76: l'ultimo giorno di presentazioni fra Johnny Depp e Roger Waters

Venezia 76: l'ultimo giorno di presentazioni fra Johnny Depp e Roger Waters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

E' l'ultimo giorno di presentazioni per Venezia e a fare agitare gli estimatori e le fan sulla passerella arriva Johnny Depp, protagonista (insieme a Mark Rylance, Robert Pattinson, Gana Bayarsaikhan e Greta Scacchi di Waiting for the Barbarians del regista colombiano Ciro Guerra. Pellicola in concorso insieme al film di Franco Maresco con Letizia Battaglia, "La mafia non è piu quella di una volta".Un film il cui impulso per il regista arriva da Letizia Battaglia, fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia, definita dal New York Times una delle “undici donne che hanno segnato il nostro tempo”. Il regista sente il bisogno di affiancare a Letizia una figura proveniente dall’altra parte della barricata: Ciccio Mira, ‘mitico’ organizzatore di feste di piazza, già protagonista nel 2014 di "Belluscone. Una storia siciliana." Il regista ha dato forfait alla presentazione e lo stesso film non sarà presentato dai produttori, né dai protagonisti come la fotografa Letizia Battaglia, cosa mai accaduta alla Mostra del cinema.

I barbari sono invece quelli che Depp andrà a controllare in un isolato avamposto al confine di un impero senza nome, dove un magistrato, amministratore aspetta con impazienza la tranquillità della pensione. Joll, questo il nome del colonnelo-Depp è stato incaricato di riferire sulle attività dei barbari e sulla sicurezza al confine. Il trattamento dei barbari per mano del colonnello e la tortura di una giovane donna barbara spingono il magistrato a una crisi di coscienza che lo porterà a compiere un atto di ribellione.

Fuori concorso, e attesissimo, il film di Roger Waters, membro fondatore e forza creativa dei Pink Floyd, che porta sullo schermo la sua storia dal vivo con il film "Us + Them" (letteralmente 'Noi e loro'). La pellicola, firmata con Sean Evans, include canzoni tratte dalla famosa band e dal suo ultimo album e veicola un potente messaggio di libertà, amore e rispetto dei diritti umani.

In "Us + them", infatti, nei filmati proiettati sul palco, si vedono anche migranti in fuga, pronti a prendere il largo in mare, "partono perché vogliono far stare meglio i loro figli, partono perché sono perseguitati e sono disperati, non vengono certo per rubarti la pizza".