Colombia: operazione contro dissidenti FARC, morto uno dei leader

Colombia: operazione contro dissidenti FARC, morto uno dei leader
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  EFE
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nove persone sono state uccise durante un raid nel sud del Paese

PUBBLICITÀ

Almeno nove persone sono state uccise in un'operazione contro i dissidenti delle FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia), nella zona di San Vicente del Caguán, nel sud della Colombia. E' stato il ministro della Difesa ad annunciarlo attraverso un tweet, lanciando un monito ai dissidenti: "Non ci spaventeranno". Tra le vittime dell'operazione, c'è anche uno dei leader del gruppo.

"Grazie a questo meticoloso, impeccabile, rigoroso sforzo strategico, Gildardo Cucho, capo di quest'organizzazione ribelle è stato ucciso", dichiara il presidente colombiano Ivan Duque. "Questo criminale si dedicava al traffico di droga, al rapimento, all'intimimidazione dei leader della comunità e voleva far parte di questa struttura che si è presentata al Paese come una nuova guerriglia. Ma non lo è, è un gruppo di narco-terroristi".

Sono circa 1.800 i membri dei 24 gruppi di dissidenti delle FARC, che non hanno aderito al processo di pace del 2016 e che si dedicano al narcotraffico e all'estrazione mineraria non autorizzata. Nei giorni scorsi i leader della fazione radicale, Ivan marquez e Jesus Santrich, avevano annunciato su youtube la ripresa delle armi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Colombia, nuovi colloqui con i guerriglieri dell'ELN: il dialogo era fermo dal 2019

Colombia: la pace impossibile per Gustavo Petro

Colombia, la svolta di Petro: mano tesa ai ribelli