Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Germania: foreste a rischio, interviene l'esercito

Germania: foreste a rischio, interviene l'esercito
Diritti d'autore
Reuters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

In Germania l'esercito è stato chiamato per sconfiggere il coleottero della corteccia. Questo minuscolo nemico sta infatti distruggendo milioni di metri cubi di foreste. Dopo due estati calde e secche, i militari stanno lottando contro il tempo per bloccare lo sviluppo delle larve abbattendo alberi infestati dagli scarafaggi. Nelle foreste di Brandeburgo e Sassonia la battaglia ha iniziato a fermare la cosiddetta terza generazione. Distruggere gli alberi malati per salvare quelli sani. Questa cura massiccia eviterebbe di raddoppiare le perdite di alberi entro la fine dell'anno. Ma non è priva di conseguenze: la sovrabbondanza di legno ha fatto abbassare i prezzi, mettendo a dura prova un settore già fiaccato dalla crisi.

Le larve del coleottero

"Una catastrofe"

"E' una catastrofe iniziata lo scorso anno e non possiamo che chiamarla così - dice Thomas Schmidt, ministro dell'Ambiente della Sassonia - In Sassonia tagliamo 2,3 - 2,4 milioni di metri cubi di legno e dall'anno scorso abbiamo visto danni in oltre 5 milioni di metri cubi : 3,9 causati dalle tempeste e 1,3 dagli scarabei. Abbiamo paura che il fenomeno esploda se la terza generazione attecchisce".

"Abbiamo a che fare con una piaga che secondo il governo della Sassonia è la più grave che abbiamo visto", ha detto Klaus Finck, un colonnello dell'esercito. "Milioni di metri cubi di legno sono in pericolo."

Il coleottero della corteccia

I cambiamenti climatici peggiorano la situazione

L'infestazione è dovuta anche ai cambiamenti climatici: la seconda torrida estate ha infatti indebolito gli alberi dalle loro difese. La siccità ha abbassato le falde acquifere al punto tale che neanche le radici profonde di alberi secolari sono in grado di raggiungerle. L'anno scorso, inoltre, gli incendi boschivi hanno consumato un'area di foresta equivalente a 3.300 campi da calcio.

Privati proprietari di boschi

Dai romantici del XIX secolo fino alle fiabe dei fratelli Grimm le foreste sono state un punto fermo dell'identità tedesca: in un paese di 80 milioni, oltre 2 milioni di persone possiedono boschi. Mercoledì, la Forest Owners' Association ha richiesto 2,3 miliardi di euro in aiuti immediati per accelerare la bonifica.