Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

WWF: le popolazioni di animali nelle aree forestali si sono dimezzate in 50 anni

WWF: le popolazioni di animali nelle aree forestali si sono dimezzate in 50 anni
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Le popolazioni di animali selvatici che vivono nelle foreste del pianeta sono diminuite drasticamente negli ultimi 50 anni. E' quanto emerge da uno studio del WWF e della Zoological Society of London, che ha esaminato lo sviluppo di 268 specie di vertebrati, di 455 popolazioni. Il risultato è che, in media, dal 1970 ad oggi sono diminuite del 53%.

La causa? L'uomo (ancora una volta)

A causare ciò, ancora una volta, è l'uomo. La deforestazione, il degrado delle foreste, il bracconaggio, il surriscaldamento globale, sono i fattori principali. E la sopravvivenza della fauna selvatica è di importanza vitale anche per l'uomo. Animali come primati e grandi uccelli, infatti, mantengono boschi e giungle in buono stato di salute, permettendo la rigenerazione e l'assorbimento del carbonio. E contribuendo quindi alla lotta contro i cambiamenti climatici.

Il WWF chiede alla comunità internazionale che venga dichiarata un'emergenza forestale planetaria e che venga trovato un accordo "per l'uomo e la natura" nel 2020.