Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Matera vista dalla Luna

Matera vista dalla Luna
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. A 50 anni dallo sbarco sulla Luna, la meravigliosa città dei Sassi dedica parte della sua attività culturale alle celebrazioni in ricordo dell’allunaggio. Musica, immagini, istallazioni nella grande iniziativa dal titolo Matera vista dalla Luna.

Siamo tornati a Matera. L’estate rende la città ancora più magica.

Era il luglio del 1969 quando l’uomo mise per la prima volta il piede sulla Luna. Tutto il mondo celebra questa ricorrenza così importante per la storia dell’uomo. Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, dedica all’allunaggio di Apollo 11 una serie di eventi speciali.

Rocco Petrone, l'"American Dream" arriva sulla luna

I festeggiamenti lunari a Matera cominciano con la proiezione in anteprima mondiale del film "Luna Italiana", con la regia di Renato Cantore, in omaggio a Rocco Petrone.

Figlio di immigrati lucani, originari di un piccolo paese alle porte di Matera, Rocco Petrone, ingegnere meccanico, diede un contributo fondamentale alla Nasa per il compimento della missione Apollo 11. Per il regista, "Rocco Petrone interpreta in maniera clamorosa quello che noi definiamo il sogno americano, se pensiamo che i genitori erano due contadini poveri partiti da Sasso di Castalda nel 1921. 48 anni dopo il loro figlio diventa il capo del progetto per l'esplorazione sulla luna. Se non è il sogno americano questo..."

I ricordi di chi c'era

La città è tutta un tributo all’allunaggio. Tutto in città parla del luglio del 1969. Chi era già nato, ci racconta i ricordi di quella famosa sera. "Quando abbiamo visto il primo uomo che ha messo piede sulla luna - racconta un residente -, come camminava, che saltellava, è stato strepitoso". Una passante ricorda: "Ho seguito passo passo tutto quel che succedeva. Quando è allunato, ci siamo alzati tutti in piedi ad applaudire".

Apollo Soundtrack, una performance multimediale di Brian e Roger Eno

L’evento principale del weekend lunare è senza dubbio la performance multimediale Apollo Soundtrack, scritta niente meno che da Brian Eno, Roger Eno e Daniel Lanois. Gli Icebreaker, band britannica di 12 musicisti, eseguono per la prima volta Apollo Soundtrack fuori del Regno Unito. Qui, a Matera. Dove Roger stesso l'ha presentata così: "Quello che ascoltate stasera è l'arrangiamento di un album che mio fratello Brian, io e Danny Lanois abbiamo scritto nel 1983 e che originariamente è nato come colonna sonora per un film con immagini originali della NASA. Ma che col tempo è diventato qualcosa di molto più grande e importante di quanto potessimo immaginare".

E conclude: "Sono stato in moltissimi posti nella mia vita e questo è senza dubbio uno dei più belli che abbia mai visto. Per me è un sogno".

A Matera uno dei centri spaziali più avanzati al mondo

Un legame fortissimo quello tra Leonardo e Matera. Alessandro Profumo, Amministratore Delegato della principale azienda industriale italiana, ci spiega che Matera è il luogo dove sorge uno dei centri spaziali più avanzati al mondo. Operativo dal 1994, fa parte della rete nazionale e internazionale di centri operati da Telespazio, una joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%). Il sito è dedicato all’osservazione della Terra.

Leonardo ha sostenuto il progetto Apollo Soundtrack, lo spettacolo multimediale andato in scena nella Cava del Sole a Matera durante i festeggiamenti per il cinquantenario dell’allunaggio. L’ad Profumo ci spiega perchè.