Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Caso Orlandi, riprese le ispezioni presso il cimitero teutonico del Vaticano

Caso Orlandi, riprese le ispezioni presso il cimitero teutonico del Vaticano
Diritti d'autore
Vatican Media/­Handout via REUTERS
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono riprese le ispezioni nel campo santo del collegio teutonico vaticano, disposte per fugare ogni dubbio sulla eventuale presenza di resti della 15enne scomparsa a Roma il 22 giugno 1983, Emanuela Orlandi.

Leggi anche ➡️ Le "rivelazioni" dell'ex attentatore di Papa Giovanni Paolo II, Ali Agca

Sono stati sei i sacchi di ossa esaminati sabato 27 luglio, intanto, come riferito alla stampa dal fratello della ragazza Pietro Orlandi. A essere cruciale sarà la datazione dei reperti.

Si è trattata della seconda giornata di esami dopo che una settimana prima erano iniziate le operazioni avviate in seguito a una segnalazione alla famiglia. Il perito nominato dagli Orlandi, il genetista Giorgio Portera, in quell'occasione all'uscita dal Vaticano aveva parlato di migliaia di ossa rinvenute nel cimitero Teutonico.

Leggi anche➡️ Tombe vuote e una stanza segreta

Una possibile occultazione del cadavere - o all'epoca della scomparsa o successivamente a essa - è tra le ipotesi messe al vaglio dalla famiglia.

Al Campo Santo Teutonico oltre al professor Arcudi e al suo staff, ha operato il personale della Fabbrica di San Pietro e del Cos, il Centro Operativo di Sicurezza della Gendarmeria Vaticana.