EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Judo: a Zagabria, partenza esplosiva all'ultima tappa dell'Ijf tour

Judo: a Zagabria, partenza esplosiva all'ultima tappa dell'Ijf tour
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ad appena quattro settimane dai mondiali di Tokio, si delineano i possibili contendenti per i titoli

PUBBLICITÀ

SI apre a Zagabria, in Croazia,  l'ultimo evento dell'IJF World Tour prima dei Campionati del mondo. 

A imporsi è la canadese Jessica Klimkait, che è arrivata per mettere alla prova la sua fama di miglior judoka nel suo paese, prima degli immimenti Mondiali di Tokio. Si è scontrata con la medaglia d'argento mondiale, la britannica Nekoda Smythe-Davies,atterrandola con un Ouchi Gari che le è valso la medaglia d'oro.

"È una sensazione davvero piacevole, vivere una giornata del genere ad appena un mese dai Mondiali" ha dichiarato appena scesa dal podio. "Ogni volta che partecipo a una gara, ricerco il tipo di sensazione che ho provato oggi. E a sole quattro settimane dai Mondiali, è davvero una bella sensazione".

L'uomo del giorno è invece lo spagnolo Alberto Gaitero Martin. In finale si è scontrato con il campione del Grande Slam di Baku e Parigi, il moldavo Denis Vieru, attaccandolo con un mirabolante Seoi nage e segnando un Ippon assolutamente memorabile, che gli è valsoi il suo primo oro al Tour Mondiale della IJF. "Beh, prima del combattimento avevo in mente che avrei attaccato con Ippon Seoi Nage - ha ammesso Martin - e nel bel mezzo del match ho trovato il momento perfetto e l'h sfruttato".

La giapponese Tsunoda ha dato prova grande scaltrezza nella finale della categoria sotto i 52 kg: un classico Tomoe Nage, le è valso il punto decisivo del match, il cosiddetto, waza-ari, fruttandole il titolo di Campionessa del Gran Premio di Zagabria 2019.

Sugli under 48kg la kazaka Otgontsetseg Galbadrakh e la francese Melanie Clement, che hanno entrambe precedentemente sconfitto l'attuale Campionessa del Mondo, erano a giocarsi l'ambizione di principali contendenti per il prossimo titolo mondiale. E 'stato uno scontro incredibile, che alla fine ha visto prevalere la kazaka, che spera - di qui a quattro settimane . di portare questa grinta a tokio

Denis Vieru, medaglia d'argento per i -66 kg ha probabilmente esibito la mossa migliore del giorno, con un semplice e bellissimo, De Ashi barai: è stato un momento di spettacolare potenza e determinazione. 

Il Gran Premio di Zagabria inizia in modo esplosivo!

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Judo, il Grand prix di Zagabria termina col trionfo della Georgia

Judo, secondo giorno per il Grand prix di Zagabria

Judo, Budapest Grand Prix: sorridono Kosovo e Georgia