Alex, sbarco a Lampedusa per i 46 naufraghi

Alex, sbarco a Lampedusa per i 46 naufraghi
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono sbarcati in tarda notte, sul molo di Lampedusa, i 46 naufraghi soccorsi dal veliero Alex, della Ong Mediterranea, al largo della Libia. La barca, a cui il ministero dell'Interno vietava l'ingresso in porto, è stata sequestrata e il suo equipaggio denunciato per favoreggiamento dell'immigrazione.

Intanto Salvini attaccava sul caso della Sea-Eye: "Io non sto zitto. Adesso, caro governo tedesco, non riapriremo i porti, specialmente se me lo chiedete voi. C'è una nave tedesca e tocca a voi farvene carico, altrimenti li lasciamo in autobus davanti all'ambasciata tedesca. Ora basta. E questo vale per la Francia, l'Olanda, e per chiunque creda che in Italia tutto è concesso",

Davanti a Lampedusa, al limite delle acque territoriali italiane, la Alan Kurdi, dell'Ong tedesca, resta in attesa di conoscere che destino avranno i 65 naufraghi salvati venerdi. Ieri il ministro dell'Interno tedesco Seehofer aveva scritto a Salvini chiedendogli di "riconsiderare la sua posizione di rifiutare l’apertura dei porti italiani".