Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Drone abbattuto, Trump: "L'Iran ha commesso un grave errore"

Drone abbattuto, Trump: "L'Iran ha commesso un grave errore"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il drone statunitense abbattuto dall'Iran nella zona sopra lo stretto di Hormuz si trovava in uno spazio aereo internazionale e non, come sostenuto da Teheran, su territorio iraniano.

Lo ha reso noto l'esercito statunitense, al cui annuncio ha fatto seguito un tweet minaccioso di Donald Trump: "L'Iran - ha scritto il presidente degli Stati Uniti - ha commesso un grave errore".

Il drone abbattuto sarebbe un modello RQ-4 Global Hawk.

Sulla questione è intervenuto anche il presidente russo Vladimir Putin, con toni non meno minacciosi di quelli utilizzati dal suo omologo americano.

"Gli Stati Uniti non escludono l'uso della forza. Se succedesse sarebbe una catastrofe per la regione - ha detto Putini - ma credo che ci sarebbero tristi conseguenze anche per coloro che dovessero intraprendere un'azione del genere".

L'abbattimento è l'ennesima tappa dell'escalation diplomatica tra Stati Uniti ed Iran. Nel corso di una diretta televisiva il comandante delle Guardie della rivoluzione islamica, il generale Hossein Salami, ha detto che l'abbattimento è un chiaro messaggio all'America: "Anche se non intende fare la guerra a nessuno, l'Iran è pronto alla guerra".

Il Pentagono, a sua volta, pochi giorni fa aveva accusato i Pasdaran iraniani di aver colpito con un missile un altro drone, che sorvolava il golfo dell'Oman, dove le due petroliere erano state attaccate. Un attacco che, secondo Washington, sarebbe riconducibile anche in questo caso a Teheran.