ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il capo indigeno Raoni in Europa, in difesa della sua Amazzonia

Il capo indigeno Raoni in Europa, in difesa della sua Amazzonia
Dimensioni di testo Aa Aa

E' arrivato in Europa il capo indigeno brasiliano Raoni Metuktire, leader del popolo Kayapó e grande difensore dell'Amazzonia. Lo aspettano tre settimane di tournée, in giro per il continente, a cominciare da Parigi, dove ha incontrato François de Rugy, ministro dell'Ecologia transalpino. L'obiettivo di Raoni è allertare gli europei sulla deforestazione in Amazzonia - ricominciata prepotentemente a gennaio dopo anni di calma - e provare a raccogliere un milione di euro, per la protezione della riserva di Xingu, nello Stato del Mato Grosso. Il capo indigeno - che visiterà poi Belgio, Lussemburgo, Monaco e Italia e incontrerà anche Papa Francesco - ha offerto a de Rugy un bastone tradizionale.

La politica poco ecologista di Bolsonaro

La tournée di quest'anno è ancora più importante delle precedenti, viste le posizioni poco ecologiste del presidente brasiliano Jair Bolsonaro. A fine aprile migliaia di persone, rappresentanti oltre 300 tribù, si erano accampate per tre giorni a Brasilia, per protestare contro la politica dell'ex militare, una politica che minaccia le riserve dove vivono.