This content is not available in your region

Il capo indigeno Raoni in Europa, in difesa della sua Amazzonia

Access to the comments Commenti
Di Cinzia Rizzi
euronews_icons_loading
Il capo indigeno Raoni in Europa, in difesa della sua Amazzonia

E' arrivato in Europa il capo indigeno brasiliano Raoni Metuktire, leader del popolo Kayapó e grande difensore dell'Amazzonia. Lo aspettano tre settimane di tournée, in giro per il continente, a cominciare da Parigi, dove ha incontrato François de Rugy, ministro dell'Ecologia transalpino. L'obiettivo di Raoni è allertare gli europei sulla deforestazione in Amazzonia - ricominciata prepotentemente a gennaio dopo anni di calma - e provare a raccogliere un milione di euro, per la protezione della riserva di Xingu, nello Stato del Mato Grosso. Il capo indigeno - che visiterà poi Belgio, Lussemburgo, Monaco e Italia e incontrerà anche Papa Francesco - ha offerto a de Rugy un bastone tradizionale.

La politica poco ecologista di Bolsonaro

La tournée di quest'anno è ancora più importante delle precedenti, viste le posizioni poco ecologiste del presidente brasiliano Jair Bolsonaro. A fine aprile migliaia di persone, rappresentanti oltre 300 tribù, si erano accampate per tre giorni a Brasilia, per protestare contro la politica dell'ex militare, una politica che minaccia le riserve dove vivono.